Periferie, Tedesco: più servizi e lampioni intelligenti per risolvere i problemi

4 Giugno 2019
  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nei giorni scorsi il Candidato sindaco di Centrodestra e Movimenti civici, Ernesto Tedesco, ha proseguito il suo giro nei quartieri cittadini. A Santa Lucia, con un gruppo di residenti, Tedesco ha affrontato i problemi relativi alla zona, soffermandosi sul ripetersi di furti, sulla cura del verde pubblico, sul proliferare di discariche abusive. Ha anche visionato alcune strade sulle quali non si registrano interventi ormai da decenni. Assai simile il risultato di un sopralluogo al Casaletto Rosso, dove il candidato ha riscontrato problemi analoghi, estesi anche all’erogazione del servizio idrico.

Commenta il Candidato sindaco: “Purtroppo lo stato di abbandono delle zone rurali è generalizzato e contribuisce allo scollamento tra i cittadini e le istituzioni. E per ricrearlo non servono parole, ma impegni concreti. Servizi indispensabili come quelli fognari e idrici debbono funzionare ovunque, così come l’illuminazione pubblica deve essere assicurata in ogni zona. In tal senso, dovendo partire da zero, le frazioni e le aree isolate, così come alcune zone della Marina, potranno rappresentare il miglior terreno per la sperimentazione dei Lampioni intelligenti e quindi anche dell’installazione di un efficace sistema di videosorveglianza . Un impegno che, grazie alle progettualità inserite nel programma della coalizione, saremo in grado di onorare in tempi ragionevolmente brevi”, ha concluso Tedesco.





  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo