Calcio: Manifestazione Talento & Tenacia, Leonardo Pancotto è il vincitore

12 Luglio 2020

Tempo di lettura: 3 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Talento e Tenacia, volontà e carattere per uscirne vincitori. La quarta edizione va a Leonardo Pancotto, quel classe 2000 che due stagioni fa, da protagonista, si è aggiudicato la coppa Italia di promozione con la CPC2005 e che difende, tutt’ora, i pali del Civitavecchia Calcio 1920. Era alla sua prima esperienza in questa prestigiosa kermesse, ne esce da indiscusso protagonista nella serata finale tenutasi in Piazza Cosimato a Trastevere. Una kermesse, denominata Talento & Tenacia, ideata dalla società sportiva del Montespaccato Savoia, atta a promuovere i valori sociali dello sport. Un viaggio lungo dieci mesi e che ha coinvolto oltre 200 atleti della categoria Under del campionato di Eccellenza laziale. Dapprima le prove tecniche sui campi, per poi passare al confronto delle Tavole Rotonde, la commissione è stata composta dal presidente dell’Asilo Savoia Massimiliano Monanni e dai celebri giornalisti Italo Cucci, giornalista e scrittore, e dal direttore della Gazzetta Regionale Nicola Cavaliere. I like sui social successivi avevano già consacrato Leonardo Pancotto, tra l’altro è il primo portiere a giungere in finale e a vincere, con la serata di ieri che ne è stata la riprova. Un premio finale conteso tra cinque atleti, con il nostro Leonardo Pancotto che ha avuto la meglio su Stefano Ciprelli dell’ Atletico Vescovio, Natil Cristini del Palestrina, Mauro Iacobelli dell’Unipomezia e Tiziano Siccardi della Tivoli1919. Tremila euro per lui, di cui la metà da destinare alla formazione professionale.

Leonardo, innanzi tutto complimenti! Che ti regala a livello emotivo questa esperienza. L’emozione di aver prevalso su tutti gli under della categoria è stata tanta, mai avrei immaginato ad inizio percorso di arrivare alla vittoria finale. Tutto era cominciato come un divertimento e voglia di partecipare alle prove tecniche, poi è successo qualcosa di splendido. Raccontiamo l’anedotto sulla tua partecipazione, tu hai voluto fortemente partecipare ma il tuo nome, visto il ruolo soprattutto, sulla lista iniziale non c’era. Mi piace sempre ricordarlo, del fatto che non potessi partecipare alle prove tecniche, ma io sono stato sempre consapevole delle mie potenzialità. È stata un’iniziativa che ho sempre seguito ed avevo veramente tanta voglia di prenderne parte. Il giorno prima delle prove arriva un messaggio sul gruppo del Civitavecchia dove c’erano tutti i nomi degli under che dovevano presentarsi al campo un po’ prima per svolgere le prove tecniche, ed il mio non c’era. Prontamente ho contattato la dirigenza ed il presidente per fargli sapere che anche io avrei voluto partecipare. Accontentato subito. Pensate che mi sono presentato al campo addirittura un’ ora prima dell’appuntamento stabilito. Ho vinto la tappa e, poi dopo un lungo percorso, eccomi qua. Felicissimo per la vittoria finale. Oltre l’emozione, la possibilità di confrontarti coi migliori giovani del campionato regionale per Eccellenza laziale, tra l’altro con consacrazione di migliore giovane, in cosa consiste il tuo premio. Ho vinto un premio in denaro dove la metà è vincolata ad attività formative, ora cercherò di prendere in considerazione la migliore opportunità perché si tratta di un investimento importante. Riguarda la mia persona e quindi è bene ponderare accuratamente la scelta, sono solo indeciso se utilizzarli per pagare la retta universitaria oppure per un corso di lingua intensivo che mi permetta di migliorare il mio inglese. Ho già lavorato in ambito turistico con il porto ma vorrei ampliare fortemente le mie conoscenze, e cercare di aprirmi una strada verso il mio futuro. Sono convinto che al giorno d’oggi l’inglese è la prima conoscenza richiesta.”

Calma e razionalità, ma allo stesso tempo anche Tenacia e voglia di prevalere nell’ambito sportivo nella correttezza. Sicuramente l’aspetto caratteriale della calma è atipico per il suo ruolo, più da uomo davanti alla difesa a dirigere e orchestrare la manovra che da “pazzo “ nelle uscite per scongiurare il pericolo, ma forse è stata la sua dote a farlo prevalere e portare a scrivere suo nome in questa sana manifestazione per i valori sportivi e sociali.

(Le foto della premiazione sono prese dalla pagina Facebook del Montespaccato Savoia)

Civitavecchia Calcio 1920

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa







Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo