*

merry christmas

Buon Natale a tutti i nostri lettori

Maltempo, Tedesco: il territorio si è rimboccato le maniche, peccato per quella polemica strumentale

16 Novembre 2019
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dichiara il Sindaco Tedesco: “Mi corre l’obbligo, in queste ore in cui il maltempo continua ad imperversare sul nostro territorio, di ringraziare il personale e gli uffici dell’Amministrazione comunale, in particolare gli uffici tecnici dei nostri assessorati, che si sono occupati delle varie criticità emerse, la Polizia locale e la Protezione civile, la squadra della Csp che ha provveduto ad un primo intervento alla Marina. Ho riscontrato un desiderio di mettersi a disposizione davvero molto diffuso: la maggioranza, a tutti i livelli, ha offerto la propria collaborazione, ma tengo a sottolineare il messaggio che mi è giunto dall’onorevole Marta Grande e che ho particolarmente apprezzato. Una dimostrazione di responsabilità, l’unica da parte dell’opposizione, che mi piace mettere in luce. Dispiace invece constatare che ci sia stato chi ha cercato di approfittare strumentalmente della situazione per chiedere le dimissioni di chi, come Roberto D’Ottavio, si è invece rimboccato le maniche, non risparmiandosi per un momento. Mentre i network televisivi nazionali trasmettevano le drammatiche immagini di ciò che succedeva sul litorale, Onda popolare ha preferito mistificare anziché chiedersi come poteva dare una mano, magari proprio attraverso il suo consigliere comunale Patrizio Scilipoti. Davvero una brutta figura”.

Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo