CRC, VIENI A GIOCARE CON NOI A RUGBY?

14 Settembre 2020
Condividi

L’estate sta finendo e settembre ha con se grandi appuntamenti! Si devono riorganizzare le giornate e prendere nota degli appuntamenti quotidiani.

Il periodo particolare ha dettato delle limitazioni ma non dobbiamo dimenticare quanto è importante far praticare sport ai propri figli!

I bambini e le bambine che praticano sport non solo rafforzano il corpo, ma apprendono anche l’importanza di valori fondamentali quali l’amicizia, la solidarietà, l’autodisciplina, la fiducia in sé stessi e il lavoro di squadra.

Vi suggeriamo 3 importanti motivi per far giocare tuo figlio/a a Rugby.

  1. AMICI ed AMICHE! Nel Rugby, non si può andare avanti senza il sostegno di un compagno di squadra, non puoi giocare da solo e avrai sempre qualcuno pronto ad aiutarti e tirarti fuori dai guai, così noi del Rugby definiamo la parola Amico/a!
  2. Aiuta a controllare il carattere! Il contatto fisico aiuta i più insicuri a confrontarsi e crescere, ai più esuberanti a controllare l’aggressività. Ogni bambino può trovare il proprio spazio, alto o  basso, grande o piccolo… ognuno potrà giocare e divertirsi! L’attività motoria è completa, si corre, salta, passa, afferra, rotola e si lotta.
  3. Tuo figlio/a imparerà l’educazione e il rispetto dei ruoli giocando al Rugby! Le regole nel rugby sono severe, ma utili in ogni ambito della vita! Ogni figura rappresenta un ruolo, gli allenatori e l’arbitro rappresentano la figura istituzionale, ma c’è anche la leadership del proprio capitano, e il rispetto per gli avversari.

CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLÆ asd

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo





Condividi

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo