Tedesco e Mari: “Campo dell’Oro, residenti e commercianti non possono essere lasciati soli”

20 Aprile 2019
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Ernesto Tedesco ha scelto Campo dell’Oro per l’ultima visita ai quartieri di Civitavecchia prima della breve sosta della campagna elettorale per le festività pasquali. Il candidato sindaco di Centrodestra e Movimenti civici, accompagnato da Emanuela Mari e da alcuni attivisti di Forza Italia, si è soffermato in particolare presso le attività commerciali di vicinato, incontrando sia gli esercenti che i residenti, e riscontrando purtroppo anche in questo caso un degrado generalizzato.

Ma non solo. “Anche durante la visita di Campo dell’Oro, tra i temi affrontati ci sono la carenza di decoro, i servizi insufficienti e più in generale l’incapacità di ascolto da parte delle istituzioni. Ho però ravvisato, con riferimento al mercato coperto, anche situazioni in cui mi pare che a mancare sia stata anche la volontà di decidere: mi è stato detto che su sedici stalli totali ne sono occupati solo otto: due sarebbero liberi, in attesa che vengano assegnati con un bando. Viene spontaneo chiedersi come mai gli altri sei restano chiusi: possibile che qualcuno paghi un affitto per non aprirli?”.

Per Emanuela Mari, candidata al consiglio comunale con Forza Italia, “è importante che le istituzioni abbiano attenzione per i quartieri, laddove si misura la qualità della vita dei cittadini. In tal senso un ruolo centrale lo svolgono le attività di vicinato, che forniscono un vero e proprio servizio per le migliaia di persone che vivono nel quartiere e che debbono anche per questa ragione avere dei referenti attenti al territorio. Ringrazio il nostro candidato sindaco Ernesto Tedesco perché ha le doti di umanità e le competenze per guidare il Comune”, conclude Mari.

Comitato Tedesco Sindaco



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
  •  
    1
    Share
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •