Pallavolo, la Revolution torna al Palasport

8 Novembre 2019

Tempo di lettura: < 1 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Torna al Palasport la Revolution Litorale in Volley, impegnata domani nella quarta giornata del campionato di serie C maschile. I rossoblu ospiteranno alle 19 sul parquet dell’impianto di via Barbaranelli, il Velletri, sestetto che sulla carta non dovrebbe creare particolari grattacapi ai civitavecchiesi, come conferma l’ultimo posto occupato con 0 punti, seppur con una gara in meno rispetto a Mancini e compagni. Dal canto suo la Revolution Civitavecchia vuole proseguire il cammino intrapreso finora, che l’ha portata a fare punti in tutte e tre le gare giocate finora, con due successi, contro Gaeta e Saet, ed un ko al tie break contro Viterbo. “Quella di domani è una gara che possiamo complicarci solamente da soli – spiega capitan Mancini – perché non credo che i nostri avversari riusciranno a metterci in difficoltà in casa nostra. Ovviamente bisognerà scendere in campo con la massima convinzione, ma l’obiettivo è quello di chiuderla subito, magari con un rotondo 3-0, evitando inutili rischi. Chiunque sarà chiamato a scendere in campo, anche quelli che finora hanno giocato un po’ meno, dovrà dare il 100%”.

E a proposito di formazione, non avrà nessun problema il tecnico Alessandro Sansolini, che avrà a disposizione la rosa al completo, fatta eccezione per lo schiacciatore Michele Amoni. La sensazione è che l’allenatore civitavecchiese avrà l’opportunità di provare diversi schieramenti in campo, collaudando diverse soluzioni alternative in vista dei prossimi impegni.

Litorale in Volley

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa







Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo