Pallanuoto, SNC: “che tranvata”

8 Dicembre 2019
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Civitavecchia-Pescara 6-16

(2-3, 1-4, 1-4, 2-5)
Civitavecchia: Visciola, Muneroni, Minisini, S. Ballarini 3, Greco, Pierri, Castello 1, A. Ballarini, Romiti 1, Simeoni 1, Taraddei, L. Pagliarini, Midio. All. M. Pagliarini.
Pescara: Volarevic, De Vincentiis 3, Laurenzi 1, C. Di Fulvio 4, De Ioris 1, Mancini, D. Giordano 1, Stanchi 1, Di Fonzo, D’Aloisio 1, Calcaterra 4, Micheletti, Molina. All. Malara.
Arbitri: Alfi e Sponza.
Superiorità numeriche: Civitavecchia 1/12 + 1 rigore, Pescara 4/10 + 4 rigori.
Note: nel primo tempo Micheletti (Pescara) fallisce un rigore (parato). Usciti per limite di falli: Muneroni (Civitavecchia), Taraddei (Civitavecchia), Di Fonzo (Pescara) nel quarto tempo. Espulso nel secondo tempo Minisini (Civitavecchia) per gioco aggressivo.
IL COMUNICATO DEL CIVITAVECCHIA
Il Civitavecchia non riesce a ripetere le prestazioni delle precedenti partite, trova sulla sua strada un grande Volarevic che chiude anzitempo la saracinesca e, paga pesantemente, l’assenza del bomber Checchini rimasto sotto le coperte per l’influenza.
SNC subito in vantaggio con Romiti, le prime battute offrono la sensazione di una gara combattuta con azioni che si alternano da una parte all’altra, ma è solo un fuoco di paglia, il Pescara risponde con Giordano per poi allungare con Calcaterra e De Vincentis in superiorità, è Stefano Ballarini sul finale di tempo a riportare il punteggio sul meno uno.
La partita per il Civitavecchia finisce qui, i Pescaresi nel secondo allungano, i padroni di casa sbagliano in avanti l’inverosimile intimoriti da un Volarevic che para tutto non consentendo ai nostri di rientrare in partita, gli avversari ne approfittano, giocano a memoria e concludono dilagando.
Il Pescara ringrazia, forse si aspettava una partita diversa, ovvio che la SNC non è quella vista oggi, ha messo in mostra tutti quelli che possono essere i difetti di una formazione giovane, mister Pagliarini dovrà lavorare molto su questo aspetto anche se qualcosa di buono si è visto, da segnalare le tre reti messe a segno da Stefano Ballarini che si sta rivelando sempre più come giovane di sicuro avvenire.
Qualcosa da rivedere a livello arbitrale, soprattutto in applicazione delle nuove regole.
Manrico Tombolelli
IL COMUNICATO DEL PESCARA
Serviva una reazione dopo il passaggio a vuoto di sabato scorso e a Civitavecchia la reazione è arrivata. Perfetta. Autoritaria. Il Pescara Pallanuoto torna al successo nella vasca dei laziali al termine di una partita mai stata in discussione, chiusa con il punteggio di 16-6 e condotta dal primo all’ultimo minuto. Firmata anche da Goran Volarevic, autore di una prestazione maiuscola e strepitoso in almeno due circostanze. Altri tre punti che proiettano il Delfino al secondo posto in classifica nel girone sud del campionato di A-2 sud, grazie ai 3 successi e una sola sconfitta in questo avvio di stagione. Ma quella di Civitavecchia è una vittoria che fa bene soprattutto al morale e che manda in vacanza i biancazzurri con il sorriso. Si tornerà in vasca l’11 gennaio alle Naiadi contro i Muri Antichi.
Romiti porta subito avanti il Civitavecchia, ma i biancazzurri reagiscono con Giordano, Calcaterra e De Vincentiis. Micheletti manda sulla traversa il tiro dai cinque metri e Stefano Ballarini fa meno uno prima dello stop. Nel secondo parziale il Pescara aumenta il distacco, trovando la via della rete con Laurenzi, D’Aloisio e Di Fulvio. Il solito Ballarini prova a rimettere in carreggiata i suoi, poi però Volarevic chiude la porta e Calcaterra fa più quattro all’intervallo lungo. E’ sempre Pescara anche al rientro in vasca. Volarevic si conferma super bloccando un uno contro uno dei locali, poi segna due volte Di Fulvio, quindi De Vincentiis e De Ioris. Prima della sirena per il Civitavecchia realizza ancora Stefano Ballarini. Il finale è un monologo dei biancazzurri, bravi ad andare in rete cinque volte con Calcaterra, De Vincentiis, Di Fulvio, ancora Calcaterra e Stanchi. Le reti di Castello e Simeoni servono solo per fissare il punteggio sul 6-16.
“Siamo contenti per la vittoria e per aver riscattato il passo falso di sabato scorso”, commenta a caldo Luca De Vincentiis, autore di una tripletta. Le tre reti fanno sicuramente piacere, ma la cosa più importante è che hanno contribuito a portare punti alla squadra. Adesso lavoriamo, ci godiamo delle feste da passare con il sorriso e poi di nuovo testa al campionato, perché non abbiamo fatto nulla. Felicissimo anche marco laurenzi, autore del primo gol personale in A2: “e’ stata una  grande emozione”, dice numero 3 pescarese. Analizza match: “serviva reazione l’abbiamo trovata, prestazion quas perfetta. Siamo regalati altri bene classifica morale. Gennaio dobbiamo continuare su questa strada”.

Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!


  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo