Calcio Eccellenza, sconfitta di misura per il Civitavecchia Calcio

6 Marzo 2022

Vince la Pfc dopo novanta e passa minuti di rara intensità. Big match era e così è stato. Ha la meglio la compagine diretta da Scorsini, in una delle rare sortite nell’area civitavecchiese, con Di Federico che di giustezza raccoglie il cross di Vittorini regalando ai suoi i tre punti. La Vecchia ci prova fino alla fine ma non basta, è sfortunata in occasione della doppia traversa colpita da Funari e Serpieri e sulle conclusioni, quasi a botta sicura, dove è Bertollini ad opporsi. Tre punti d’oro per la Pfc che, con la vittoria della capolista Pomezia sulla W3, si stacca in proiezione serie D. Si fa male sul finire Funari, per lui una botta che lo costringe a ricorrere alle cure mediche del nosocomio Belcolle, con le sue condizioni che non destano comunque preoccupazioni.

GARA: Solito copione, la Vecchia manovra mentre la Pfc attende. Per vedere uno pseudo tiro bisogna però aspettare il quindicesimo, ma Proietti la manda abbondantemente a lato. La replica nerazzurra arriva al ventesimo, Gagliardi nel mezzo con Ruggiero che al volo impegna Bertollini. La prima vera palla gol arriva alla mezz’ora, è targata Vecchia. Punizione dalla tre quarti di Proietti con Funari che incorna mandando la sfera a stamparsi sulla traversa, sul rimbalzo Serpieri arriva lungo mandando ancora la sfera a scalfire la traversa.. La Pfc tira fuori la testa alla mezz’ora e passa avanti. Azione di Vittorini sulla fascia con la sfera messa nel mezzo per Di Federico che, tra due difensori, non fallisce l’appuntamento. Pfc avanti. Il gol da vigore ai padroni di casa, fin qui troppo guardinghi, e la gara non è più un monologo neroazzurro. Vittorini trova sulla sua strada Scaccia a uno dalla fine, poi dopo un minuto di recupero tutti negli spogliatoi. Un primo tempo classico, la Pfc attende ed è pronta a innescare Vittorini, mentre la Vecchia manovra cercando di agire tra le linee.

La ripresa parte con la Vecchia in avanti, dopo un minuto Cerroni si vede respingere il tiro all’ultimo istante da un difensore. Sette minuti dopo è la volta di La Rosa che dal limite dell’area, direttamente dal calcio di punizione, manda di un soffio alto. La Vecchia accelera e Pippi un minuto dopo trova un Bertollini in stato di grazia sulla sua strada. Al quindicesimo c’è ancora Bertollini sulla strada di Cereoni, è oramai un monologo che Fatarella risolverebbe al ventesimo se non fosse in fuorigioco per Spina da Barletta. Per la Pfc nel finale l’unico sussulto lo da Vittorini, ma sulla sua strada trova uno Scaccia in vena di miracoli. Finisce in pratica qui, tra crampi e infortuni vari il direttore concede solo sei minuti di recupero, ad occhio sarebbero stati una decina visto anche l’infortunio capitato a Funari. Vince la Pfc che rimane in corsa per la D, per la Vecchia non sarà solo coppa Italia.

21a giornata Eccellenza girone A

Pfc 1 vs Civitavecchia Calcio 1920 0

Marcatori: 32’pt Di Federico

Arbitro: Spina di Barletta

Ammonizioni: Fatarella, Covarelli, Marinaro, Ruggiero, Funari, Politanô

espulsioni: Castagnari e Napoli nel tragitto che porta agli spogliatoi tra primo e secondo tempo.

Pfc: Bertollini, Aglietti, Politanô, Covarelli (28’st Monfreda) , Cruciani, Filosa, Paletta, Marinaro, Di Federico (41’st Tabarini) Vittorini, Maggese A disp. De Vellis, Braccio, Onofri, Monfreda, Napoli, Tontoni, Diomande, Matuzalem, Tabarini Allenatore Scorsini

Civitavecchia Calcio 1920: Scaccia, Funari (50’st Bersaglia), Mancini, Proietti, Serpieri, Fatarella, La Rosa, Gagliardi (22’st Luciani) , Cerroni, Ruggiero, Pippi A disp. D’Angelo,Imperiale, Luchetti, Galimberti, Bersaglia, Caforio, Liberati, Luciani, Istrate. All. Castagnari

Civitavecchia Calcio 1920

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com