Calcio Eccellenza. Vecchia, vittoria all’ultimo respiro

1 Marzo 2022

Al Tamagnini i nerazzurri battono 4-3 il Parioli.

Ora la fase Dilettanti con l’esordio in casa contro la Formazione sarda dell’Ossese.

Rocambolesca gara al Tamagnini, va avanti il Parioli e poi si sveglia il Civitavecchia che ne rifila tre in trenta minuti.
Pronti e via e il Parioli segna su calcio di rigore grazie a Vittorini per fallo in area subito da Caselli e per l’arbitro Vincenzi è rigore: Vittorini dal dischetto spiazza Scaccia e porta in vantaggio i suoi. È solo il quinto e la Vecchia ne impiegherà di tempo per tornar a giocare come sa. Il vento non la aiuta, così come la determinazione sulle seconde palle. e per vedere il primo tiro nello specchio, sarà l’unico, bisognerà aspettare il venticinquesimo. Serpentina di Ruggiero con la sfera a Bersaglia che solo davanti a Cittadini si fa ipnotizzare, tirandogliela addosso. Prima di Bersaglia ci aveva provato Gagliardi dieci minuti prima, con la sfera di poco a lato. I Parioli se la giocano palla su palla e la Vecchia non punge. La ripresa è al cardiopalmo, la Vecchia parte a testa bassa e agguanta il pari dopo soli tre minuti. Con il vento a favore e le trame a fior di manto erboso i neroazzurri sono sempre più pericolosi e, dopo aver sfiorato la rete con un bolide di Funari al nono, bissano con Ruggiero al ventesimo: splendida l’azione del gioiellino Gagliardi che caparbiamente strappa la palla ad un avversario e la serve su un piatto d’argento al funambolo neroazzurro. La Vecchia cala il tris con Fatarella sugli sviluppi di un corner alla mezz’ora, splendido il tiro a mezza altezza che batte l’incolpevole Cittadini. Sembra fatta ma due minuti dopo il Parioli accorcia, alla pinturicdhio Del Pierò la punizione di Fortuna che si infila sotto l’incrocio. Il Parioli ci crede e la Vecchia in debito d’ossigeno mentale concede qualcosa, in una di queste Serpieri atterra platealmente Vittorini C. e Vincenzi senza nessun dubbio concede il penalty. Dal dischetto Vittorini M. non sbaglia riportando il risultato in parità. La Vecchia non ci sta e prima reclama un rigore, per un evidente fallo di mano di un difensore sul tiro a botta sicura di La Rosa, per poi vederne uno concesso a proprio favore a dieci secondi dalla fine per un intervento di Cittadini su Pippi. Sul dischetto si presenta lo stesso Pippi che mira all’angolo basso superando l’estremo difensore romano. Finisce in pratica qui, dopo il gol Vincenzi fischia la fine, nell’ennesima rete in zona Cesarini che si può iniziare a chiamare zona Vecchia. Ora la fase Dilettanti, con la Vecchia che ospiterà la formazione sarda dell’Ossese in casa mercoledì 9 marzo, mentre i nerazzurri saranno di scena in trasferta sette giorni più tardi. La società sta decidendo se giocare la gara di andata a Cerveteri o in qualche altro campo del comprensorio.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com