Continua il rodaggio della macchina sportiva del Rugby Civitavecchia con l’amichevole con i “Lions Alto Lazio Rugby”

9 Ottobre 2021

La squadra del Rugby Civitavecchia Seniores intensifica gli allenamenti per l’inizio del campionato di Serie A. Nella giornata di venerdì 8 ottobre ha affrontato in amichevole gli amici del Lions Alto Lazio presso l’impianto sportivo a Civitavecchia del Moretti Della Marta.

I Lions Alto Lazio Rugby, nati dalla fusione di Rugby Civita Castellana e Rugby Viterbo,  giocano nella serie C di Rugby , a guidare il sodalizio dei due Presidenti Antonio Angeletti dell’Amatori Civita Castellana e Roberto Pepponi della Union Rugby Viterbo hanno chiamato Davide Morgantini con Direttore Tecnico Juan Sebastian Francesio.

Quanto far scaldare la macchina sportiva del Rugby Civitavecchia prima di partire?

Si attendono alcuni secondi dopo l’avviamento del motore si inserisce la prima e si inizia la marcia. Senza sforzare il motore si dosa a dovere l’acceleratore e il cambio, per mantenere una marcia uniforme e dolce.

Così ha fatto il Rugby Civitavecchia nell’amichevole ha applicato direttive tecniche e tattiche preparate in allenamento, alcune perfettamente  riuscite altre meno, ma si evince una disponibilità dei giocatori ed una voglia che si dimostra nelle sedute settimanali che dà fiducia nel futuro. Il lavoro da fare è sicuramente molto, ma si intravede una buona strada anche se dura.

due delle giovani promesse del Rugby Civitavecchia Michele Bianco – Filippo De Paolis

L’amichevole durata 60 minuti ha visto i bianco-rossi superare i cugini dell’Alto Lazio con un punteggio CRC 40 –  Lions Alto Lazio 10. Nei primi 40 minuti c’è stato un gioco molto importante alla mano da parte del CRC dove si sono messi in evidenza i tre quarti Crinò, Rossi, Bianco e De Paolis, ottima la forma atletica, mentre i restanti 20 minuti il Rugby Civitavecchia ha sofferto nella mischia con il serbatoio in riserva anche per le buone e forti mini ruck da parte del Lions Alto Lazio Rugby.

Queste le dichiarazioni di Coach Mauro Tronca: ” I nostri atleti sono determinati  per essere presenti agli allenamenti ed alla amichevoli per svolgere al meglio le sessioni di preparazione atletica, tecnica e tattica ricordando comunque che alcuni hanno impegni di lavoro ed altri di  studio mettendoci tanta buona volontà. Alcuni elementi del XV sono nuovi e giovani, quindi c’è il bisogno di fare gruppo/squadra. Quello che andiamo ad affrontare è un campionato di passaggio per fare in modo che i nostri “senatori” aiutino i più giovani in questo percorso e li facciano entrare pienamente nella famiglia del Rugby Civitavecchia. Il CRC dovrà essere un bacino futuro di sviluppo sportivo per tutti quei ragazzi che praticano Rugby nel comprensorio. Al CRC c’è un ambiente sano dove si pratica Rugby in serenità, crescita umana, sportiva e tecnica”.

Come si evince il Rugby Civitavecchia ha ben chiara la progettualità per il campionato sportivo 2021-2022 e per i campionati a divenire.

CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLÆ asd

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com