Calcio promozione: sul trono il Città di Cerveteri. Terzo piano per il Tolfa. Csl Soccer a tutto cuore. Pit stop Santa Marinella. 

16 Dicembre 2019

La quindicesima giornata del campionato di Promozione riconsegna quindi la prima posizione al Città di Cerveteri che in trasferta supera (2 – 0) il Grifone Gialloverde per effetto delle reti delle reti di Attardo e Teti e ringrazia la Luiss, vincente sull’ex capolista Fiumicino.

Il Tolfa festeggia l’ennesimo gol del suo cannoniere Matteo Trincia ma non va oltre l’1-1 con il Monte Mario. Pareggio che comunque regala ai collinari il terzo posto in assoluto.

Sorride anche la Csl Soccer che al Gagliardini vince contro il Montefiascone grazie alle reti di De Carli e Barzellotti.

L’unico KO giornaliero è del Santa Marinella sconfitto (0-1) sul proprio campo dall’Almas Roma.

Questi i commenti dei tecnici locali.

” Abbiamo fatto il controsorpasso – dice soddisfatto Daniele Fracassa – una vittoria meritata la nostra visto che abbiamo sbagliato pochissimo. Siamo stati anche fortunati sull’episodio del loro calcio di rigore, finito fuori. Ora speriamo di tenere il passo. Non ci poniamo obiettivi. Il campionato è ancora lungo e ci sarà da soffrire fino in fondo. Ora siamo in testa e ci godiamo questo momento. Il futuro ci interessa relativamente”.

“Meritavamo sicuramente la vittoria per la mole di gioco profusa quindi il risultato è bugiardo – attacca il tecnico del Tolfa Andrea Pacenza –  abbiamo contato almeno cinque nitide occasioni mentre loro col minimo sforzo ci hanno segnato. Comunque ho notato nei miei ragazzi la giusta mentalità. Il terzo posto? C’è lo teniamo stretto ma dobbiamo sempre pensare da dove siamo partiti, cioè dall’obiettivo salvezza chiesto dalla società. Siamo oltre le aspettative e ne siamo fieri”.

“Abbiamo vinto meritatamente – attacca il tecnico della Csl Soccer Riccardo Sperduti – pur con l’ennesimo rigore sbagliato. Comunque abbiamo fatto un passo in avanti molto importante che dà fiducia all’ambiente, una buona dose di autostima. Devo elogiare i ragazzi che pur in inferiorità numerica hanno dato una buona risposta a livello fisico”.

“Non abbiamo giocato una buona gara – confessa Fabrizio Morelli, tecnico del Santa Marinella –  siamo stati inconcludenti sotto porta in parecchie occasioni. Dispiace ma abbiamo fallito una buona occasione. Ora la classifica comincia a farsi preoccupante. Sarà dura ma il campionato è ancora lungo. C’è la metteremo tutta”.

di Carlo Gattavilla 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com