Usi civici, Tedesco: soluzione a livello legislativo, il resto sono illusioni

5 Giugno 2019
  • 45
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A dare la spinta decisiva per risolvere il nodo degli Usi civici saranno le forze parlamentari del Centrodestra. È quanto hanno chiarito le forze della coalizione che sostiene Ernesto Tedesco nella conferenza stampa sul tema.

Ad introdurre è stato il coordinatore comunale di Forza Italia Roberto D’Ottavio: “Non abbiamo incentrato la nostra campagna elettorale sul tema degli usi civici perché si tratta di elezioni comunali, mentre sappiamo benissimo che la soluzione al problema può essere solo a livello nazionale. Oggi ci troviamo però finalmente a fare il punto della situazione in maniera positiva: alla proposta di legge presentata a settembre dall’on. Alessandro Battilocchio si è aggiunto domenica sera l’impegno del vicepremier Salvini per conto del governo”, ha concluso D’Ottavio.

Proprio il parlamentare del territorio, in un intervento molto tecnico, ha puntato sulla importanza “di fare chiarezza. I punti di riferimento sono la sentenza 511 del 1991 e soprattutto la 113 del 2018, entrambe della Consulta. Da quel quadro ci siamo mossi in tempi non sospetti presentando, a settembre scorso, una proposta di legge a mia firma. Proposta di legge che è anche e soprattutto una proposta di buon senso e che ho messo a disposizione di tutte le forze parlamentari. L’obiettivo deve essere infatti quello di risolvere in maniera complessiva il problema e porre fine alle chiacchiere di tutti questi anni, dove la Regione non ha fatto altro che peggiorare la situazione”.

Ernesto Tedesco si è infine soffermato sugli aspetti politici del problema. “Quello degli usi civici è un tema caldo e delicato, per il quale come si è visto abbiamo svolto una campagna elettorale particolarmente attenta a evitare proclami. Ci vuole il buon gusto di non illudere i cittadini: non c’è alcuna sentenza, men che meno di decenni fa, che possa risolvere complessivamente il problema degli usi civici, né può farlo l’azione della Regione. Al contrario, ringrazio chi ha messo in campo l’operazione a livello parlamentare che ha avuto il riconoscimento domenica sera con l’impegno del Governo assicurato da Salvini. Il punto sul quale ci batteremo d’ora in avanti è la risoluzione del problema a livello legislativo, con una interlocuzione quotidiana con l’esecutivo”. Il candidato di Centrodestra e Movimenti civici, a margine della conferenza, ha inoltre ricordato che tra le priorità delle prime settimane ci sarà l’adesione, in via urgente, alla rottamazione delle cartelle esattoriali di competenza comunale attraverso la pace fiscale e la revisione dell’organizzazione delle società partecipate.





  • 45
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 45
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo