L’opera è stata presentata dai Sindaci di Tolfa e Allumiere, nonché dalla consigliera Tidei. Dopo il finanziamento regionale al via l’iter per arrivare al progetto definitivo.

Presentato venerdì 18 novembre il progetto della “Ciclopedonale Tolfa-Allumiere”.

Si tratta di un’opera resa possibile da un lavoro politico sinergico voluto fortemente dalle due Comunità, dalle Amministrazioni dei Comuni di Tolfa ed Allumiere, nonché dalla Consigliera Regionale di Italia Viva del Lazio Marietta Tidei. All’incontro illustrativo, presso la Pinacoteca G. Pierantozzi di Tolfa, oltre ai Sindaci collinari era presente anche la consigliera Tidei e l’architetto Ermanno Mencarelli, dirigente del settore tecnico dei Comune che ha illustrato il piano.

“Sarà un progetto che metterà in luce la bellezza del patrimonio paesaggistico all’insegna della massima inclusione, della sicurezza, dell’ecosostenibilità con isole informative attrezzate e di relax, nel rispetto degli aspetti identitari del patrimonio di memorie storiche, architettoniche e sportive dei due paesi”, spiegano dal Comune di Tolfa, capofila del progetto.

Un percorso attrezzato e ciclabile sul tratto di Braccianese Claudia il cui procedimento è iniziato da quasi vent’anni come ricordato dal Sindaco di Tolfa Stefania Bentivoglio, che auspica ora “un percorso progettuale e lavorativo concreto e spedito”.

Il Sindaco di Allumiere, dopo aver ribadito come amministrazioni e comunità collinari negli anni si sono spese per veder realizzata la ciclopedonale, ha parlato dell’importante finanziamento della Regione Lazio che “permetterà di poter realizzare almeno una buona parte del progetto”.

“Un milione di euro il finanziamento che, come Regione Lazio, siamo riusciti a stanziare per quest’opera storica, attesa da anni” ha detto Marietta Tidei, che ha ricordato come l’opera andrà a potenziare un territorio ricco dal punto di vista naturalistico, ambientale, archeologico.

Come spiegato dall’architetto Ermanno Mencarelli, si tratta di un percorso attrezzato che a tratti a bordo careggiata vedrà anche alternarsi alcune isole attrezzate per lo sport o per il riposo. “Il tutto – viene puntualizzato – senza stravolgere la natura, anzi il percorso si adatterà all’interno del paesaggio”.

Si dovrà quindi procedere ora al progetto preliminare per poi seguire l’iter che si auspichi porti al progetto definitivo verso febbraio.

L’obiettivo è quello di appaltarla entro un anno, per poi avviare i lavori.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com