Pallavolo558x320

Pallavolo. Margutta, l’attesa è finita

18 Maggio 2018
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Finalmente ci siamo. Domani alle 19 al Palasport la Margutta Asp riceverà la visita del Volley Terracina per la gara di ritorno del campionato di serie C femminile. Iengo e compagne dovranno ribaltare il 3-1 subito all’andata in terra pontina e arrivato al termine di una prestazione praticamente perfette delle padrone di casa. Dal canto loro, le civitavecchiesi hanno lavorato sodo in settimana per correggere gli errori che sono stati commessi sette giorni fa, sotto lo sguardo attento dell’allenatore Alessio Pignatelli. Ed è proprio Pignatelli a parlare con fiducia in vista del confronto di domani. “Siamo convinti di potercela fare – spiega Pignatelli – visto che affrontiamo una buona squadra, ma che resta alla nostra portata. Ho visto le ragazze lavorare con la giusta voglia durante tutta la settimana, pensando alla sfida di domani con serietà, ma senza farsi prendere troppo dalla pressione. Ci siamo. Vorremmo regalarci l’accesso alla finale e vorremmo regalarlo anche ai nostri tifosi, che ci auguriamo vengano in massa al Palasport. Credo che un buon approccio alla sfida, le cose potrebbero mettersi bene”. Per accedere alla finale, la Margutta Asp dovrà vincere per 3-0, oppure vincere per 3-1 e poi portare a casa anche il golden set (set di spareggio che si gioca al 15). In tutti gli altri casi, sarà il Volley Terracina a passare il turno.
Per quel che riguarda le formazioni, unica assente Fiore, mentre torna a disposizione di Pignatelli rispetto alla gara di andata Scisciani.





  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo