Sport ancora in lutto. 17enne muore in piscina

9 Marzo 2018
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A pochi giorni dalla scomparsa del calciatore di serie A, Davide Astori, un altro lutto colpisce il mondo dello sport italiano.

Mario Riccio, 17 anni, tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D’Arco, è morto durante gli allenamenti. La tragedia è avvenuta giovedì pomeriggio in una delle vasche della piscina di Caivano lasciando sotto choc i compagni presenti per gli allenamenti. Mario era di Casalnuovo, ha avuto un malore mentre si allenava. I soccorsi sono arrivati subito e i medici del 118 hanno praticato il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. Gli è stato applicato anche il defibrillatore ma è stato tutto inutile. Il cuore ha cessato di battere.

«Una tragedia immane» ha dichiarato Franco Porzio, ex pallanuotista nazionale e presidente della società Acquachiara di Pomigliano d’Arco per la quale era tesserato Mario Riccio, il 17 anni di Casalnuovo che ha avuto un malore mentre si allenava ed è morto in piscina. «Mario, da quello che mi hanno raccontato, era un ragazzo serio e volenteroso, si impegnava negli allenamenti e gli stessi erano commisurati al suo fisico. So anche che i soccorsi sono stati immediati» ha concluso emozionato Porzio.

La salma, su disposizione del pubblico ministero Rossana Esposito della Procura di Napoli Nord è stata posta sotto sequestro. I carabinieri hanno aperto un’indagine.

(Fonte: https://www.2anews.it)



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •