“Sabato 8 ottobre alle ore 16 Santa Marinella scende in Passeggiata insieme alla Consulta delle Donne per esprimere solidarietà alle donne dell’Iran” lo annunciano alla cittadinanza il sindaco Pietro Tidei e la consigliera delegata alle Pari Opportunità Maura Chegia, nonché presidentessa del Comitato. La storia di Mahsa Amini, la 23enne iraniana uccisa dopo essere stata arrestata dalla polizia religiosa con l’accusa di non indossare in modo corretto il velo, ha provocato rabbia e protesta in tutto il mondo. In moltissimi sono scesi nelle piazze d’Italia e d’Europa per manifestare contro la corruzione e sostenere la libertà delle donne iraniane. “In Iran non si fermano le proteste contro il governo per la morte di Mahsa Amini così come in oltre 80 città del Paese – dichiara il sindaco Tidei – Anche la Consulta delle Donne Città di Santa Marinella si unisce a questa lotta per chiedere verità e giustizia e per porrere fine alle persecuzioni contro le donne e la loro libertà. Ogni donna deve potersi esprimere liberamente, deve avere un proprio status sociale, un ruolo politico, culturale e sociale. La nostra città è solidale alle donne dell’Iran e con la presidentessa e delegata Chegia invitiamo tutte le Associazioni del territorio, le Istituzioni e i cittadini a partecipare”. Ad accompagnare il pomeriggio, nella cornice della Passeggiata anche un frammento musicale, a cura dell’associzione Sinphonica-mente. “La Consulta delle donne di Santa Marinella che rappresento in qualità di presidente – spiega la consigliera Chegia – esprime sostegno, solidarietà e vicinanza alle donne e al popolo iraniano. Vogliamo ribadire ancora una volta e tutti insieme il nostro impegno per i diritti civili”.

La nota del Sindaco Pietro Tidei e della Presidentessa della Consulta delle Donne Maura Chegia

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com