SANTA MARINELLA – Dopo anni di contatti e richieste, finalmente il Parco degli eucalipti viene consegnato alla città. E’ infatti notizia di questi giorni la firma del contratto di comodato tra RFI (Rete Ferroviaria Italiana spa) e Comune di Santa Marinella in merito all’area verde che si trova su via Valdambrini a ridosso della ferrovia.
“Una zona che da sempre caratterizza il quartiere e che da anni è materia di interesse da parte dell’Amministrazione Comunale, che vorrebbe poterne usufruire come parco della città. Ci interessa soprattutto poterne curare la manutenzione, che come i residenti spesso denunciano è carente.
Uno spazio ampio che deve essere consegnato ai cittadini nelle migliori condizioni perché possa essere fruibile da tutti. Un nuovo parco pubblico dunque, che va ad aggiungersi ai 13 esistenti sul nostro territorio”, ha affermato il sindaco Pietro Tidei.
A seguire da vicino la questione è stata la Consigliera con delega al patrimonio, Patrizia Befani con l’assessore ai lavori pubblici Andrea Amanati.
“Siamo soddisfatti per aver chiuso, dopo tre anni, questo accordo con le Ferrovie, che consentirà di acquisire questi oltre 5000 mq, che destineremo ad area verde con panchine e area sosta gratuita per i tanti residenti del quartiere.
Prima di tutto però bisognerà intervenire con una rigenerazione e pulitura totale, la messa in sicurezza e la cura degli alberi presenti per ripristinare la piena fruibilità e creare luoghi di aggregazione per i residenti. Finalmente potremmo posizionare la targa in ceramica che hanno donato i titolari delle Ceramiche Veschini”, ha spiegato il consigliere Befani.
“Dopo l’acquisizione del Cantinone e dei terreni limitrofi, un’altra importante area entra a far parte della gestione dell’Amministrazione Comunale. Prevediamo di realizzare entro breve la via di collegamento con zona Fiori, così da decongestionare il traffico urbano”, ha affermato Amanati.
Il Parco diventa dunque ufficialmente l’area verde pubblica del quartiere Valdambrini, con i suoi alberi di eucalipto e le note proprietà benefiche sulla salute dell’uomo. Lo sanno bene i giapponesi, che hanno inventato il shinrin-yoku, letteralmente ‘bagno di foresta’, una pratica multisensoriale di consapevolezza e mindfulness. Per praticarlo è consigliabile trovare un’area naturale vicino a casa, come un parco o un bosco. Si cammina lentamente e in modo consapevole attraverso l’area, prendendosi il tempo di osservare le piante e goderne delle sue proprietà.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com