Hockey in line, giovanili a gonfie vele per gli Snipers “Pizza a Volontà”

13 Marzo 2019
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Non solo serie A.
Nel weekend appena trascorso sono scese in campo anche le giovanili della Cv Skating.
Ottimo il bilancio per le formazioni under 14: gli Snipers “Pizza a Volontà” sono infatti divisi in Civitavecchia 1 e Civitavecchia 2. Il derby in famiglia è finito in pareggio, per 3-3. Entrambe le squadre hanno poi battuto i rivali dei Castelli Romani: Civitavecchia 1 ha vinto per 10-3 mentre Civitavecchia 2 ha vinto per 3-0.

Domenica in campo anche la formazione under 18 del Progetto Lazio, composta per la maggiorparte da atleti civitavecchiesi. Gli atleti laziali hanno dimostrato i loro ottimi progressi, pur perdendo per 6-4 contro i Diavoli Vicenza e 8-2 contro Padova.

“E’ stato un weekend pieno di emozioni – afferma il presidente Riccardo Valentini – oltre alla vittoria della serie A, sono arrivate le “solite” vittorie dell’under 14 ed anche due ottime prestazioni per quanto riguarda l’under 18, al primo anno in una categoria impegnativa e di carattere nazionale. Il buon lavoro paga ed i ragazzi stanno crescendo molto, in tutte le categorie”.

I ragazzi del Civitavecchia 1: Francesca Borgi, Sara Buzzi, Rosaria Nambuletto, Manlio Mandolfo, Riccardo Giancola, Francesco Pierangeli, Alessandro De Fazi, Michele Orlando, Emanuel Serrano.
I ragazzi del Civitavecchia 2: Giulia Mollica, Daniele Ceccotti, Nicolas Cassese, Ruggero e Bernardo Meconi, Emanuele Scotti, Gloria Padovan, Erika e Aurora De Fazi.
I ragazzi civitavecchiesi del Progetto Lazio under 18: Gaetano Nambuletto, Alessio Galli, Davide Ceccotti, Michelangelo Tranquilli, Marco Stefani, Mattia Padovan, Davide Trotta, Alessandro Bruzzese.

FOTO DI MAURILIO MANDOLFO



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE


  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
  •  
    1
    Share
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •