antonio-cozzolino-5stelle-civitavecchia

I consiglieri di minoranza: “Per coerenza il Comune si costituisca parte civile nel processo in cui è imputato Cozzolino”

2 Novembre 2016
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

“Il Comune di Civitavecchia deve costituirsi parte civile nel processo che vede imputato il sindaco Cozzolino.
La nostra formazione e la nostra azione politica sono sempre state improntate al garantismo: nessuno è colpevole fino a una sentenza passata in giudicato. E questo vale anche per Antonio Cozzolino. Che però per coerenza, e dovere di trasparenza verso la città, tanto più da uno che fa parte di un movimento che sostiene di essere fondato sulla trasparenza, avrebbe da tempo dovuto informare i civitavecchiesi di essere indagato, così come peraltro gli era stato richiesto di confermare o meno in Consiglio Comunale, dove aveva offerto la solita risposta evasiva con tanto di scrollata di spalle.

E coerenza oggi vuole che come il sindaco Cozzolino abbia fatto costituire il Comune parte civile in procedimenti a carico di suoi predecessori, lo stesso avvenga nei suoi confronti. La Giunta pentastellata avrebbe dovuto già procedere in tal senso, a meno di non dover registrare per l’ennesima volta in questi due anni e mezzo che le regole del M5S a Civitavecchia si applicano a prescindere con gli avversari e si interpretano a proprio piacimento quando riguardano il Sindaco e gli assessori che dovrebbero dare il buon esempio”.

Lo hanno comunicato in una nota congiunta i consiglieri comunali di minoranza.

(Grasso, Perello, Piendibene, Stella, Di Gennaro, D’Angelo, Guerrini, Mecozzi, De Paolis)

 

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo