Intervento a firma del Delegato di Governo Civico ai progetti di Sviluppo e valorizzazione di Marina di Cerveteri.

Sono l’Architetto Giovanni Federici delegato dal sindaco Elena Gubetti “ai progetti di Sviluppo e valorizzazione di Marina di Cerveteri”,  dal 2004 svolgo regolarmente e con passione la mia professione, inoltre sono un docente, insegno ai ragazzi, quest’anno all’istituto per geometri ISIS – G. di Vittorio di Ladispoli. Personalmente frequento Campo di Mare dal 1977 anno della mia nascita, la mia famiglia dal 1972, mio nonno imprenditore edile dal 1950 da quando in quegli anni per conto del Pio Istituto Santo Spirito, con la sua impresa, restaurò il castello di Santa Severa.

Quindi la mia storia personale e familiare è da sempre legata al nostro litorale, nello specifico alla frazione di Campo di Mare dove ho passato le mie estati fin da bambino e dove tutt’ora risiedo tutto l’anno.

Per questo conosco benissimo la storia di Marina di Cerveteri, conosco da sempre le sue criticità storiche, ma anche e soprattutto il potenziale, per le vicissitudini che tutti conosciamo, purtroppo ancora inespresso. Va detto che negli ultimi anni il vento sta cambiando, è stato fatto molto, ma molto c’è ancora da fare. Grazie all’attività della precedente e dell’attuale amministrazione numerosi progetti sono in essere, a Campo di Mare: la prosecuzione dei lavori sul Lungomare dei Navigatori Etruschi che ripartirà a breve, il rifacimento del manto in asfalto delle strade, a seguito dell’acquisizione storica delle stesse da parte dell’amministrazione,  l’impegno di garantire una nuova valorizzazione della nostra Frazione con nuove idee e nuovi progetti tutt’ora in itinere a cui ho dato un contributo attivo personalmente. A Cerenova la riqualificazione dei parchi pubblici, il proseguo del rifacimento degli asfalti e anche qui la programmazione per nuovi interventi di arredo urbano atti a rivalutare tutta la località.

Mi sono stancato di attendere che gli altri risolvano i problemi che vedo con i miei occhi da anni, così per sconfiggere quel senso di impotenza che ti assale quando passi in quei luoghi amati che ti appartengono da sempre, ma inesorabilmente degradati o trascurati da problematiche vecchie di anni. Ho deciso di mettere la mia professionalità e il mio contributo tecnico al servizio della comunità e della collettività . Tutto e’ iniziato attivamente dieci anni fa, quanto sono diventato anche amministratore del condominio in cui risiedo ormai da 15 anni, condominio Marina di Cerveteri a Campo di Mare che lo scorso anno ha compiuto 50 anni! Assolvendo anche questo ruolo sono entrato attivamente dentro le problematiche della frazione cercando di risolverle. Ho iniziato così una stretta collaborazione con l’amministrazione comunale soprattutto nella figura dell’allora assessore all’ambiente Elena Gubetti.

Oggi Il mio ruolo vuole essere non solo quello di intermediario e interprete tra i bisogni dei cittadini e l’amministrazione, ma  anche di “supervisore in loco” dando “una mano” al sindaco Elena Gubetti, all’assessore ai lavori pubblici Matteo Luchetti e a tutte quelle figure che insieme a me si adopereranno per conto dell’amministrazione per quelle attività atte alla valorizzazione di Marina di Cerveteri.

Concludo con una frase, che ho ascoltato Domenica 20 novembre: “Oggi c’`e bisogno di giovani veramente trasgressivi!” Questo il monito di Papa Francesco, che invita i giovani ad impegnarsi attivamente e a dare un contributo per migliorare se stessi e il proprio ambiente sociale a cui si appartiene, dando valore e custodendo il bene comune. Questo vuole essere il mio personale obbiettivo. Pertanto rimango a disposizione di chiunque ha a cuore Marina di Cerveteri e voglia aiutarmi in questo intento.  Arch. Giovanni Federici.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com