Domenica alle 14:30 al Tamagnini i nerazzurri ospitano la Boreale.

Con il primo posto in solitaria i ragazzi di Bifini vogliono conquistare altri 3 punti fondamentali.

Con la settima vittoria stagionale conquistata sette giorni fa in casa della Vis Sezze il Civitavecchia Calcio 1920 si gode il primato da sola con 21 punti all’attivo a +2 dalla seconda Aurelia Antica Aurelio e domenica proverà ad aumentare la distanza cercando di conquistare il successo contro la Boreale. Infatti gli uomini allenati da mister Bifini saranno di scena alle ore 14:30 al Tamagnini contro i capitolini della Boreale, nona forza del girone A di Eccellenza.
Riguardo l’ultimo match disputato la Vecchia ha vinto 3-1 con la Vis Sezze. In trasferta i civitavecchiesi partono forte e dopo otto minuti sono già avanti. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo è di Serpieri la rete, abile a recuperare la corta respinta di Ciammaruconi sul tiro di Cerroni S. lanciato col contagiri da Funari. Il Vis Sezze una manciata di minuti dopo con Cecconi, un tiro alla Del Pierò il suo, scuote la stabilità di Sarracino con la sfera si spegne sul fondo. Partita equilibrata fino ad ora e per i taccuini c’è da segnalare solo la doppia occasione capitata intorno al trentesimo, prima a Cerroni e poi Gravina con il primo che è debole mentre il secondo si spegne alto. Il Vis Sezze alza i ritmi e con Onorato fa gridare al gol i presenti un minuto dopo, rientra sul sinistro per tirare poi verso Sarracino con la sfera che si spegne sull’esterno della rete. Mentre il Civitavecchia sembra occupare stabilmente la metà campo avversaria Il Vis Sezze riagguanta il pari. È il trentacinquesimo quando Palluzzi parte in contropiede e dopo aver vinto i duelli con Fatarella e Luchetti supera Sarracino. Uno a uno, si va a riposo così. In apertura di ripresa la gara si infiamma. Inizia il Vis ed è il settimo, Palluzzi dal fondo rimette in mezzo con Zimbardi che dall’area piccola manda di un soffio a lato. Un minuto dopo replica il Civitavecchia, sugli sviluppi di un corner Serpieri rimette in mezzo per Vittorini che, sul secondo palo al volo, si fa respingere il tiro da Ciammaruconi. Entra Ruggiero, sale subito in cattedra e la gara cambia nel giro di un quarto d’ora. Il capitano al ventesimo si invola sulla tre quarti, supera un avversario con una magia per arrivare poi sul fondo e servire nell’area piccola Cerroni: il bomber arpiona e insacca. Uno a due. La Vecchia triplica al trentaduesimo, Ruggiero illumina per Vittorini che arrivato in area incrocia sul primo palo mandando la sfera nel sacco. Uno a tre. Il Vis Sezze c’è ancora e a cinque dalla fine va vicino al gol, calcio d’angolo tagliato corto con Cerroni Paolo che toglie la sfera sulla riga rispedendola al mittente. Lauri viene mandato anticipatamente negli spogliatoi dopo qualche protesta di troppo secondo Di Giuseppe, chiudendo di fatto ogni discorso per i locali. Mancano tre minuti alla fine ma c’è ancora il tempo per vedere l’affondo di Fatarella che, arrivato sul fondo, la appoggia all’indietro mandando Imperiale vicinissimo al gol. Quattro di recupero che valgono tre punti, la Vecchia è prima.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com