Allumiere punta sul locale

4 Novembre 2021

L’Università Agraria presenterà a Roma il ragù di Maremma, mentre a scuola il menu si è arricchito con lo yogurt a km zero dell’Azienda Agricola M&V.

 

Allumiere punta sui prodotti locali sul territorio e non solo.

Sono molti i progetti a cui sta lavorando l’Università Agraria di Allumiere “primo tra tutti, quello di diffondere il più possibile i nostri prodotti d’eccellenza – spiegano dall’ente collinare – con l’obiettivo di renderli in futuro disponibili per un commercio su larga scala, presso negozi e supermercati”.

In quest’ottica importante è l’appuntamento del 13 novembre a Roma.

“Appuntamento da non perdere quello in programma presso il Roma Convention Center La Nuvola, del prossimo 13 Novembre, dove l’Agraria di Allumiere presenterà il proprio ragù di Maremma, in uno scenario importante del made in Italy gastronomico” continuano dall’Università agraria che la scorsa settimana è stata impegnata anche nella produzione dell’olio.

Il frantoio infatti ha lavorato a pieno ritmo, con oltre 100 quintali di olive al giorno, provenienti in gran parte anche da Civitavecchia.

Nel frattempo anche a scuola si ampliano i prodotti a km 0. “Allumiere ha raggiunto un nuovo grande risultato, presso la mensa scolastica delle nostre scuole, il menù si è arricchito dello yogurt a km zero dell’Azienda Agricola M & V di Allumiere, un prodotto di alta qualità!”.

A comunicarlo gli scorsi giorni è il Sindaco Antonio Pasquini, che parla di “un’eccellenza che denota il grande investimento che stiamo facendo su cultura, gastronomia ed economia locale”.

“Dopo l’introduzione della carne biologica dell’Universitá Agraria di Allumiere, avvenuta circa 8 anni fa, da oggi lo yogurt dell’Azienda locale è il principe del pasto per i bambini che usufruiscono del servizio di mensa scolastica. Ringrazio Mario Vittori e Mario Vela, i quali quasi 10 anni fa hanno accettato questo nuovo progetto/scommessa ed ora, direi, vinta con pieno merito, e il personale della cooperativa che gestisce la mensa, innanzi tutto perché fa sentire i bambini come se stessero pranzando a casa, ma anche per aver condiviso questa nuova iniziativa VINCENTE! Grazie ai bambini, al Dirigente Scolastico, docenti e personale ATA” conclude il primo cittadino.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com