Porto di Civitavecchia: al via i lavori del nuovo pontile della darsena traghetti

15 Ottobre 2019
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Di Majo (AdSP): “Fase importante per le Autostrade del Mare. Con BCLink ulteriore rafforzamento del corridoio intermodale”

Questa mattina il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo ha ricevuto, insieme al Dirigente dell’Area Tecnica, Maurizio Marini,  i rappresentanti del Consorzio Stabile Grandi Lavori e l’impresa consorziata esecutrice R.C.M. Costruzioni S.r.l. di Sarno (Salerno) per la consegna del cantiere inerente la realizzazione del pontile della nuova darsena traghetti nell’ambito del progetto ‘‘BClink: MOS for the future’’.

La realizzazione del progetto, co-finanziato dalla Commissione europea, è di fondamentale importanza per rispondere all’aumento e all’ulteriore sviluppo del traffico Ro/Ro e Ro/Pax non solo sulla “rotta” Civitavecchia–Barcellona, sempre più competitiva, anche in ragione dei vantaggi di carattere ambientale, ma anche, in virtù dell’attività di promozione che l’Authority sta portando avanti, sulle potenziali nuove linee marittime con il nord Africa.

“Siamo in una fase molto importante per le Autostrade del Mare. Grazie al progetto “BClink” avremo un ulteriore rafforzamento del corridoio intermodale tra il porto di Civitavecchia e il porto di Barcellona con benefici non solo in termini di traffici ma anche in termini di sicurezza e sotto il profilo ambientale. Il trasporto intermodale, infatti, in cui la componente marittima sia prevalente, determina indubbi vantaggi sulla riduzione delle emissioni nocive nell’aria, rispetto al trasporto tutto su gomma, e contribuisce a decongestionare il traffico sulle nostre strade e autostrade”, dichiara il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo. “Con il completamento di opere infrastrutturali portuali come la nuova darsena traghetti il porto di Civitavecchia assurgerà, quindi, a vero e proprio polo dei segmenti Ro-Ro e Ro-Pax (principalmente collegamenti di linea con Tunisi e Barcellona) dell’Italia Centrale”, sottolinea di Majo.

L’opera, che sarà realizzata presumibilmente in 12 mesi, avrà ricadute positive anche a livello occupazionale. “Per la R.C.M. Costruzioni, questo intervento rappresenta- dichiarano i rappresentanti di R.C.M. Costruzioni S.r.l. Elio ed Eugenio Rainone – la possibilità di confermare la consolidata esperienza del nostro gruppo nella realizzazione di importanti infrastrutture portuali, aggiungendo l’intervento di Civitavecchia all’elenco di lavori effettuati ed in corso in numerosi e importanti porti italiani”. Alla società F&M Ingegneria, leader in Europa nel settore della progettazione delle opere marittime, il compito, attraverso l’ingegnere Tommaso Tassi, di curare la progettazione esecutiva, coordinata alla proposta migliorativa.

La società Rogedil Servizi S.r.l., che ha curato la realizzazione dell’intera darsena traghetti, si occuperà della direzione dei lavori nella persona dell’ing. Alessandro Guerra, nel rispetto del vigente protocollo della legalità  e dell’Accordo Quadro sottoscritto dall’AdSP con l’Arpa Lazio per monitorare le matrici ambientali potenzialmente interessate sia in corso di esecuzione che in fase di ultimazione dell’opera.

Civitavecchia, 15 ottobre 2019 

Ufficio Comunicazione e Stampa
Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale
Porti di Roma e del Lazio

Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo