LADISPOLI – Si è tenuta questa mattina sul litorale romano di Ladispoli presso la spiaggia di Marina di San Nicola una giornata di impegno civico e intervento ambientale organizzata da Ambiente Mare Italia nell’ambito del progetto Ambasciatori del Mare: cittadini scienziati al lavoro, progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

I cittadini scienziati di AMI sono stati formati da esperti e biologi marini e organizzano in diverse Regioni italiane iniziative di sensibilizzazione, intervento ambientale e impegno civico. Oggi gli Ambasciatori del Mare sono scesi sulla spiaggia di Marina di San Nicola e insieme agli insegnati e agli studenti dell’ IC Caravaggio – plesso Don Nicolino Merlo si sono rimboccati le maniche per ripulire la spiaggia dai rifiuti di plastica.  L’Istituto ha già collaborato con AMI e ha ricevuto il riconoscimento di Scuola No Plastic, la prima su tutto il territorio.

“L’amministrazione comunale di Ladispoli – dichiara Margherita Frappa, Assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del comune di Ladispoli  –  è molto attenta ai temi della sostenibilità ambientale e coinvolge sempre gli studenti delle scuole in azioni di impegno civico e intervento ambientale”.

E aggiunge – “Siamo lieti di avere aderito a questa importante iniziativa di sensibilizzazione ambientale con l’obiettivo di educare i nostri giovani ad un uso più attento e consapevole delle nostre risorse naturali e del nostro meraviglioso mare”.

“Ambiente Mare Italia – interviene il Presidente Alessandro Botti –  grazie a questo progetto risponde al desiderio di tutti coloro che intendono fare qualcosa per l’ambiente e coinvolge studenti, cittadini, divers, pescatori, diportisti etc. a partecipare attivamente, insieme ai nostri Ambasciatori del Mare, alle iniziative di impegno civico e intervento ambientale, entrando a far parte di una grande azione di Citizen Science volta alla tutela della nostra biodiversità”.

Ci sono tanti esempi di Citizen Science che hanno prodotto risultati interessanti, tra questi citiamo il progetto Life Conceptu Maris (CONservation of CEtaceans and Pelagic sea TUrtles in Med: Managing Actions for their Recovery In Sustainability)1 realizzato con il coordinamento scientifico di Ispra, Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale. Il progetto ha prodotto nel 2022 risultati interessanti, contribuendo alla conservazione e alla protezione di balene, delfini e tartarughe del Mar Mediterraneo.

Attraverso i progetti di Citizen Science informazioni preziose possono essere raccolte per il mondo scientifico, anche al fine di conoscere i cambiamenti in atto negli habitat marini e terrestri.

La giornata di oggi a Marina di San Nicola ha visto il coinvolgimento di circa 70 bambini della scuola elementare e si è conclusa con la rimozione di tanti  rifiuti dalla spiaggia e con tanta allegria.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com