I re magi arrivano al presepe vivente di Tarquinia

3 Gennaio 2019 ore 15:00:30
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Il 6 gennaio, alle ore 16,30, il corteo partirà da piazza Cavour per sfilare nelle vie del centro storico e arrivare al convento di San Francesco

Tarquinia, 3 gennaio 2019 – Il presepe vivente di Tarquinia pronto a vivere il gran finale del 6 gennaio con l’arrivo dei re magi. Con l’Epifania la rievocazione tocca il suo momento più apprezzato e suggestivo. Accompagnati da un corteo, i re magi, a dorso di cammello, partiranno dalla barriera San Giusto, alle ore 16,30, per proseguire in piazza Cavour e corso Vittorio Emanuele II, passare davanti al palazzo comunale e continuare in via Alberata Dante Alighieri. E, infine, arrivare al convento di San Francesco per omaggiare con oro, incenso e mirra il salvatore. La città sarà ancora una volta l’antica Betlemme con i 300 figuranti che animano il percorso e ricreano scene di vita quotidiana. Dal chiassoso mercato all’accampamento della legione romana; dalla fastosa e superba corte di re Erode all’operosa via degli artigiani; dal giardino degli olivi alla natività. Per chi non avesse ancora visto la rappresentazione un motivo in più per visitarla e scoprire le bellezze artistiche di Tarquinia. Il presepe vivente di Tarquinia è patrocinato dalla Regione Lazio (Lazio eterna scoperta), dalla Provincia di Viterbo, dal Comune di Tarquinia, dalla Diocesi di Civitavecchia e Tarquinia, ed è in collaborazione con la Pro loco Tarquinia, il Comitato san Martino e l’associazione Anziani con l’hobby del modellismo.

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo