Hub vaccinale al Porto di Civitavecchia, FdI: “Caos prenotazioni e troppi assembramenti”

14 Gennaio 2022

“Aumentano vertiginosamente i contagi, crescono i disagi ed i disservizi per i cittadini di Civitavecchia. Da Zingaretti e Tedesco risposte inadeguate all’emergenza sul nostro territorio”

Abbiamo ricevuto numerose testimonianze e lamentele da parte di concittadini che oggi, presso il centro vaccinale al Porto, aspettavano di essere vaccinati ma, nonostante l’obbligo di prenotazione, sono stati costretti a lunghe ed estenuanti attese in fila. “Dopo aver ricevuto numerose segnalazioni da parte di utenti esasperati – dichiarano dal coordinamento di Fratelli d’Italia – abbiamo verificato e constatato il disagio di molti utenti, soprattutto anziani, in fila ed in attesa per ore, malgrado una prenotazione con orario che dovrebbe essere rispettato”. “All’ hub vaccinale di Civitavecchia – prosegue il coordinamento di Fratelli d’Italia – si registrano crescenti disagi e disservizi, con pericolosi assembramenti e file disordinate, formate da chi chiede solo informazioni, chi riceve la 1^dose,chi riceve la 2^ dose chi deve fare la terza. Nel resto d’Italia ci si vaccina con prenotazione e rispetto dell’orario: mezz’ora e si torna a casa. Invitiamo Amminstrazione Comunale ed Asl ad intervenire, per adottare opportuni correttivi nella organizzazione di un servizio che, in questo delicato momento, risulta ancora più importante ed essenziale per la salute della cittadinanza”

“Così come appare assolutamente inaccettabile – proseguono da Fratelli d’Italia – che gli studenti di Civitavecchia ed i loro genitori siano costretti, da questa settimana, ad un assurdo pellegrinaggio fino al nuov drive in di Santa Severa per rispettare le prescrizioni della ASL in caso di screening per casi di positività nelle classi, purtroppo sempre più frequenti tra gli studenti di ogni ordine e grado: il disagio per le famiglie è notevole ed assolutamente ingiustificabile. Il drive in per i tamponi era logico che fosse ubicato a Civitavecchia, come lo è stato fino a prima di Natale, perché a Civitavecchia risiede oltre il 90% degli studenti delle scuole della nostra città! Ma con la giunta Tedesco Civitavecchia sta evidentemente perdendo peso e centralità anche rispetto ai piccoli comuni del comprensorio…siamo ormai, in tutti i sensi, a rimorchio della vicina Santa Marinella!” dichiara il coordinamento di Fratelli d’Italia di Civitavecchia. Anche su questo aspetto Amministrazione Comunale ed Asl hanno dimostrato scarsa attenzione e sensibilità per la cittadinanza di Civitavecchia, offrendo soluzioni assolutamente inadeguate a garantire un servizio essenziale, quale quello dello screening per gli studenti.

“Infine – concludono da Fratelli d’Italia – nella difficoltà di questi giorni si stanno drammaticamente evidenziando tutti i limiti dell’ospedale San Paolo e, in particolare, del Pronto Soccorso, che, malgrado l’impegno del personale sanitario, risulta sottodimensionato ed inadeguato a soddisfare le esigenze della città e del comprensorio, costringendo gli utenti ad attese interminabili e con disservizi gravissimi. Purtroppo i cittadini stanno toccando con mano il fallimento delle politiche della giunta di sinistra guidata da Nicola Zingaretti, che, evidentemente, si ricorda di Civitavecchia solo per conferire i rifiuti della Capitale e scaricare sul nostro territorio ed i nostri concittadini la propria incapacità di amministrare e gestire servizi essenziali come la sanità e la gestione dei rifiuti”

Il Coordinamento di Fratelli d’Italia di Civitavecchia

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com