Forza Italia replica al M5S

22 Novembre 2018
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dalle nebbie in cui sono sprofondati i cinque stelle emerge lo scudiero preferito del sindaco Cozzolino, tale consigliere Fortunato, a rispondere a “quel che è rimasto di Forza Italia”, parole sue. Innanzitutto, gli abbiamo prenotato un pallottoliere, divertente gioco didattico, col quale imparare a far di conto. Scoprendo così che mentre Forza Italia dalle comunali alle ultime regionali ha raddoppiato i voti, il suo Movimento (o quel che ne resta) a Civitavecchia è passato dal 32% delle politiche al 21% delle regionali: il 21% solo 500 preferenze in città al “vostro” candidato e consigliere uscente, mentre il nostro coordinatore D’Ottavio, alla sua prima esperienza, ne ha presi nel totale anche più del doppio. Caro Fortunato a voi personalmente non vi votano neanche i parenti, fatti una domanda e quando sei davanti a uno specchio da solo datti una risposta. Del resto, ecco spiegato quello strano fenomeno che si verifica ultimamente: alle riunioni di Forza Italia partecipano 300 persone, alle loro (forse) trenta…

Ma tant’è: sono anni che chiediamo un confronto ai 5 stelle e chissà che questo coraggioso consigliere finalmente lavi la vergogna dei suoi colleghi, che sono scappati da ogni dibattito pubblico. Dal nostro archivio peschiamo perciò vecchie domande alle quali non abbiamo trovato finora risposta: sul capitolo Hcs, è forse falso che avete detto ai fornitori di prendere il 20% in cinque anni della loro fattura? Quanto sono costati i piani di concordato dei “manager” che avete chiamato e quale brillante esito hanno avuto? Quanti soldi avete pagato questi geni della finanza e delle partecipate?

Capitolo Enel: è falso dire che si è fatto uno sconto di 300 milioni di euro ad Enel? È falso affermare che avevate dichiarato in nome di una politica ambientalista (o meglio falsa ambientalista) che non prendevate i quattro spicci, che poi avete regolarmente preso, perché sporchi di sangue? Sbagliamo o la centrale è ancora aperta, mentre faticate a mantenere i posti di lavoro rimasti sul territorio, compresi quelli “puliti” della distribuzione?

Allarghiamo ulteriormente il confronto, consigliere Fortunato: è falso dire che avete promesso una amministrazione aperta alla cittadinanza e che l’avete fatta diventare una casta (meglio: una setta) cioè la vostra? Ci fa sapere inoltre, vista la faccia davvero tosta che ha nel paragonare la sua amministrazione a quelle di centrodestra, quanti posti di lavoro siete stati capaci di creare? E quanti ne sono stati persi negli ultimi quattro anni e mezzo in questo territorio? È sbagliato rinfacciarvi di non aver portato a casa un progetto, uno solo, per il rilancio di Civitavecchia?

Come si dice, chiedere è lecito e rispondere è cortesia. chissà che almeno, quando la città si libererà di voi, almeno sarete diventati educati.

Il coordinamento di FORZA ITALIA – Civitavecchia





  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo