Depuratore di Ceri, il Ministro all’Ambiente Costa conferisce benemerenza al personale della Guardia Costiera di Ladispoli

30 Aprile 2020

Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci si complimenta con gli uomini guidati dal 1° Maresciallo Np Strato Cacace e con la Capitaneria di Porto del Comandante Vincenzo Leone.

 

Elevata competenza, spiccata professionalità e alto senso del dovere e capacità organizzativa volta alla risoluzione del problema inquinamento al Borgo di Ceri, oltre che nel Centro Storico del Capoluogo. Con  queste motivazioni il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Sergio Costa ha insignito di pubblica benemerenza al merito ambientale il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Ladispoli, il 1° Maresciallo Np Strato Cacace, Sottoufficiale della Capitaneria di Porto insieme al Sottocapo 2^ classe Np Stefano Cordisco e al Sottocapo 3^ classe Np Ciro Ventotto.

Un riconoscimento di prestigio che testimonia ancora una volta l’eccellente lavoro che l’Ufficio Locale Marittimo ha svolto a servizio della collettività di Cerveteri e in stretta collaborazione con gli uffici tecnici del Comune per la risoluzione di problemi annosi che riguardavano la tutela del territorio e del mare del Litorale.

“Con l’Ufficio Locale Marittimo di Ladispoli, in stretta relazione con la Capitaneria di Porto di Civitavecchia del Comandante Vincenzo Leone,  la nostra Amministrazione comunale ha sin da subito avuto un rapporto di collaborazione reciproca estremamente positiva e fruttuosa – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – la loro altissima professionalità e competenza rappresentano un punto di riferimento per il nostro Comune e per la legalità. Al Comando della Guardia Costiera di Ladispoli, alla Capitaneria di Porto di Civitavecchia e a tutti gli Uomini e le Donne che ogni giorno, con dedizione e passione lavorano per la tutela del nostro territorio, il mio ringraziamento e l’augurio di un buon lavoro”.

Questa sera inoltre, giovedì 30 aprile, come ogni 30 del mese, la Capitaneria di Porto illuminerà di blu un luogo simbolo per sensibilizzare, anche in un momento di difficoltà sociale come questo, sulla tutela del mare, contro l’inquinamento e contro ogni forma di abbandono di plastiche in mare. L’Amministrazione comunale di Cerveteri aderisce all’iniziativa, illuminando di blu la facciata esterna del Palazzo del Granarone, luogo istituzionale della Città.

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa







Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo