Comitato 14 maggio: “La statua del marinaio americano divide la comunità, offende la memoria e deturpa il paesaggio”

10 Novembre 2021

Il Comitato 14 Maggio esprime la sua delusione alla notizia del ritorno della statua del marinaio americano presso il Piazzale degli Eventi. Consideriamo che tale statua divide la comunità, offende la memoria e deturpa il paesaggio.
La raffigurazione pop-art sullo sfondo del solenne Forte Michelangelo, oltre a rappresentare una caduta nel kitch è uno schiaffo all’inestimabile patrimonio locale che giace in attesa di essere valorizzato. Dopo aver perso gran parte della sua ricchezza architetturale sotto i 87 bombardamenti anglo-americani è totalmente inspiegabile l’insistenza del Comune di far ritornare per la seconda volta, a spese dei contribuenti, tale statua che rappresenta non solo una raffigurazione aliena alla cultura locale ma addirittura che la oltraggia.
Il Comitato 14 Maggio negli anni ha avanzato al Comune diverse proposte di valorizzazione del territorio come per esempio la riqualificazione del Cimitero Monumentale, la rigenerazione di Largo San Francesco d’Assisi e di Piazzale degli Eroi o ancora che portino anche ad uno stimolo economico nel solco comunque del rispetto dell’identità locale come il progetto di promozione della figura dell’Imperatore Traiano.
Chiediamo all’amministrazione locale di ritornare su sui passi e indirizzi la sua attenzione e i fondi dei contribuenti a valorizzare il territorio e le sue ricchezze.

Comitato 14 Maggio

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com