A CERVETERI CONFERENZA SUL TEMA DEI RITI FUNERARI ETRUSCHI

12 Aprile 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La sezione di Italia Nostra di Cerveteri – Ladispoli partecipa al  Project Work tra Archeologia Arte e Cultura denominato SULLA STRADA DEGLI ETRUSCHI, ideato e diretto dall’attore-regista Agostino De Angelis. Giovedì 13 aprile 2017 ore 17.00 in sala G. Ruspoli a Cerveteri si terranno, infatti, con due interventi dal titolo “Significati  rituali  delle  sepolture  a  tumulo ” e  “La ritualità funeraria etrusca e le rampe dei tumuli nelle Necropoli dell’antica Caere” a cura rispettivamente della Prof.ssa  Carla  Messerini e della Dott.ssa Patrizia Travagliati.
I due titoli suggeriscono una lettura trasversale delle radici della cultura etrusca. Tale civiltà, attraverso i suoi manufatti funerari, ha svelato, riportandola alla luce, la psiche umana.
Vita, morte, rinascita sono parametri universali che giungono fino a noi senza risolvere o sciogliere quell’enigma che secoli e secoli di analisi hanno affrontato. Le diverse  culture hanno una matrice unitaria e si sono diversificate e caratterizzate nei differenti ambiti territoriali? Oppure è la fusione delle diverse culture che ha portato alla caratterizzazione e alla originalità delle specifiche culture? I due interventi tentano di focalizzare i più significativi elementi delle problematiche correlate a tali quesiti.
La conferenza è inserita nella 1° edizione del suddetto progetto, che ha avuto inizio con la mostra “Incontro con gli Etruschi” dell’artista Lorenza Altamore ospitata in sala Ruspoli dal 10 al 22 aprile 2017.

 


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo