juniores cpc

Futbolclub Cardinali Magni Masi Nammoune Meluzzi Tamburrini Botatri Mazzoli De Vincenzo Peroglio Custodio DISP Nencini Agostinelli Iorio Nesci Colucci
CPC2005 Desini Ionita Cherchi Mastropietro Marri China Nocchia De Felici Superchi Fais Esposito DISP Cacace  no13 Di Luca Lanari Bassanelli Cattaneo Memmoli ALLENATORE C. Vincenzi
Marcatori: Mazzoli 40′ 42′ (rig) e 25’st FC

Finisce con una  netta sconfitta il girone d’andata della Juniores, che all’infuori di qualche exploit ha prodotto ben poco da inizio stagione. Bottino magro e deficitario che con quei 12 punti guadagnati non rispecchia assolutamente il valore dei giocatori, ne accontenta la società che già da lunedì chiamerà a rapporto la squadra in un incontro chiarificatore. Dal canto loro tante problematiche hanno accompagnato questa squadra, partendo dalla sosta che tra malattie  e quant’altro li hanno visti allenare ben poco.
Pronti e via quest’oggi e mister Vincenzi deve fare a meno di Vitelli, Lipparelli con Di Luca febbricitante ma presente e Esposito nell’undici ma che veniva da una settimana di influenza. Formazione d’emergenza quindi e solita prassi negli sviluppi di gioco, con una CPC2005 che crea ma rimane sterile sbagliando anche occasioni propizie, e gli avversari che capitalizzano al massimo quanto offerto con sugli scudi Mazzoli che si veste da  giustiziere e segna tutti e tre i gol per il FutbolClub.
A fine gara il Ds Patrizio Presutti commenta cosi: “E’ un periodo in cui gira tutto storto, ad un’ora dalla gara abbiamo perso due giocatori per l’influenza, Vitelli e Lipparelli, con Di Luca che si è aggregato seppur avesse anche lui la febbre. Questi brutti risultati sono figli  di una cattiva gestione per quanto riguarda la prima parte di stagione da parte nostra, perché dovevamo fare altri tipi di scelte e abbiamo perdonato troppo a qualcuno. La perdita di tre o quattro elementi ha fatto fare un passo indietro a questa squadra e sicuramente la rosa non è competitiva come ad inizio anno. Crediamo comunque alla salvezza anche se l’obiettivo era almeno il quinto posto all’inizio, ma da ora partita dopo partita dobbiamo cercare di mantenere la categoria regionale. Siamo contenti del lavoro del tecnico perché seppur si perda ora avviene in altra maniera rispetto al passato, e siamo fiduciosi che i risultati arriveranno. Ora la squadra è viva e lotta ma non riesce a capitalizzare l’enorme mole di gioco creata, un po come è avvenuto alla prima squadra nei mesi di novembre e dicembre.  Non cerchiamo alibi e ci assumiamo le nostre colpe, cosi come la sosta che non ci ha premiato visto che gli allenamenti si sono svolti col contagocce a causa di troppi malanni di stagione. Siamo pronti a lottare fino alla fine per portar in alto il nome della CPC2005, e chi gioisce ora per gli scarsi risultati lo invitiamo a festeggiar con noi a Maggio a salvezza avvenuta.”

(Fonte e Foto: Maurizio Spreghini)

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com