convegno roma ruggieri

IL RETTORE RUGGIERI RELATORE IN UN CONVEGNO A ROMA

7 novembre 2017

Organizzato da Eunews, editoriale di informazione sull’Europa con redazione a Bruxelles, si è svolto a Roma  l’evento “FONDI EUROPEI ED ECONOMIA CIRCOLARE METODI E TOOLS PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE”. Sono stati trattati gli attualissimi e delicati temi che coinvolgono l’innovazione dei processi di mercato e il relativo risvolto “collettivo”. Il tutto, all’interno di un complesso e articolato quadro politico e normativo in materia di sviluppo e innovazione. Hanno preso parte a questo importante incontro, in qualità di Relatori, Andrea Bianchi Direttore Area Politiche Industriali di Confindustria, l’Europarlamentare Simona Bonafè, Giovanni Corbetta Direttore Generale Ecopneus, Filippo Giancarlo Martinelli Responsabile bioeconomia PNO Consultants, Giacomo Rispoli Executive Vice Presidente ENI . il professor Alessandro Ruggieri rettore dell’Università degli Studi della Tuscia è intervenuto in qualità di massimo esperto in Italia di Economia Circolare. Nel suo intervento, il Rettore Ruggieri, muovendo dalla trentennale esperienza di studio e approfondimento maturata nel settore, ha illustrato il progetto H2020 denominato SCREEN Synergic Circular Economy across European Regions. Il nostro – ha sottolineato Ruggieri – è l’unico Ateneo Europeo inserito nel progetto che vede la Regione Lazio come capofila e 17 Regioni Europee coinvolte. L’obiettivo del progetto è quello di sviluppare politiche di coesione comuni quali l’utilizzo sinergico di fondi strutturali ed europei nel quadro dell’Economia Circolare. Il professor  Ruggieri, intervenuto lo scorso 11 ottobre a Bruxelles in rappresentanza della Regione Lazio, nell’ambito della manifestazione “European Week of Regions and Cities”, ha avuto conferma dell’attenzione e dell’interesse al progetto da parte dei vertici Europei. Carlos Moedas, Commissario europeo per la ricerca, la scienza e l’innovazione, nel suo discorso di apertura dei lavori ha infatti citato il progetto SCREEN parlando dell’importanza di investire nella ricerca e nell’innovazione a garanzia di competitività e crescita. Un altro progetto di cui l’Ateneo è capofila, è denominato “Acceleratore per l’economia circolare”. I soggetti coinvolti, sono tutte le Università statali del Lazio, quattro atenei privati e circa trenta aziende, a riprova della adeguata maturità raggiunta dal mondo della ricerca che, necessariamente, deve lavorare in maniera sinergica con il mondo dell’industria ai fini del trasferimento tecnologico. Dal rapporto Brundtland e la Green Economy – ha proseguito Ruggieri – all’Economia Circolare, il paradigma comune è la creazione di valore aggiunto per il benessere, ambientale e sociale delle generazioni future. Il sistema innescherà ricadute positive in termini di occupazione ed economia grazie ad una conseguente crescita del PIL e al miglioramento della qualità della vita, presupponendo scambio e interscambio all’interno dell’intera filiera industriale. Alla base – conclude il Rettore – dovrà esserci una piena consapevolezza e rispetto del quadro normativo di riferimento, favorendo le imprese virtuose che individuano, nelle produzioni riciclabili, la strada da seguire.

 

Commenti

commenti