XXXMARATONINADIVALCANNETO

Valcanneto, la XXX edizione della Maratonina è solidale: una raccolta fondi per Marco e Francesco

30 Aprile 2018

La Polisportiva Valcanneto scende in campo per due piccoli cittadini di Cerveteri affetti da Sindrome di Batten.

Una maratona per Marco e Francesco, due bambini affetti dalla sindrome di Batten. La Polisportiva Valcanneto, come ogni anno, da trent’anni, organizza la Maratonina non competitiva aperta a bambini e ragazzi per le strade della Frazione, un’iniziativa che quest’anno avrà una duplice finalità: oltre al divertimento e alla competizione tra i partecipanti infatti, l’iniziativa si pone l’obiettivo di raccogliere fondi da devolvere all’Associazione A-NCL, impegnata a sostegno proprio della sindrome di cui soffrono questi due piccoli bambini.

Sarà una giornata ricca di sport, dove oltre alla consueta Maratonina, si svolgeranno tornei di minivolley e minibasket. L’appuntamento è per domenica 6 maggio alle ore 09.30 al Pallone Geodetico di Valcanneto in Via Scarlatti per le iscrizioni alla gara. Alle 09.30 spazio al Torneo di Pallavolo Amatoriale, mentre alle 10.30 parte la XXX Maratonina. Alle ore 12.00 sarà allestito un punto ristoro con degustazione di olio di produzione artigianale e in contemporanea un torneo di minivolley e minibasket. Alle 16.00 partita di campionato di volley under 16 maschile.

“Un ringraziamento alla Polisportiva Valcanneto per aver organizzato anche quest’anno questa iniziativa che ogni anno raccoglie un numero straordinario di partecipanti – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – l’edizione di quest’anno avrà un valore speciale: non solo per il grande appuntamento di sport che rappresenta ogni anno, ma perché durante l’iniziativa si potranno raccogliere fondi per sostenere due piccoli nostri concittadini, affetti da una gravissima malattia. Per questo il mio invito a partecipare è doppio: sarà una bella giornata di sport e solidarietà”.

Per informazioni contattare il numero 388.988.50.56

Cerveteri, Lorenzo Di Biagio conquista uno straordinario secondo posto agli Internazionali d’Austria

Commenti

commenti