Tarquinia: tutti i Vincitori, i Premiati ed i Riconoscimenti Speciali di ArgenPic 2021 IV Edizione

18 Luglio 2022

Si è conclusa con la Cerimonia di Premiazione, che si è svolta presso l’Auditorium S. Pancrazio di Tarquinia, la IV Edizione del Premio Culturale ArgenPic promosso dalle associazioni Borgo dell’Argento e Oltrepensiero con il Patrocinio del Comune e dell’Università Agraria di Tarquinia e il sostegno della BCC Roma.

I vincitori italiani hanno partecipato sia in presenza che con collegamenti video in diretta o registrati come pure gli artisti argentini insieme ai rappresentanti (la Pres. Rosana Silva Di Giacomo e l’insegnante d’Arte Florencia Miranda Giorgetti) di una delle maggiori partnership del concorso, l’Instituto Cultural Latinoamericano di Buenos Aires.

All’evento, presentato da Simona Orrù e trasmesso in diretta streaming internazionale (https://www.youtube.com/watch?v=kgAL_2ACIzo)  da Ermes WiFi Soluzioni Internet di Giancarlo Milioni, sono intervenuti il V. Pres. dell’Ente Agrario Aberto Tosoni, la restauratrice Adele Cecchini dell’Associazione Amici delle Tombe Dipinte di Tarquinia, il Pres. del Movimento Arcaista, Massimo Stefani, l’editore Francesca Patti di Prospettiva Editrice e il fumettista/giornalista Gianfranco Tartaglia (Passepartout) con i ragazzi della Scuola Internazionale di Comics a Roma.

Accolta con simpatia e stima anche la Presidente Onoraria del Premio, la Dott.ssa Giovanna Carlino Pirandello che, di ritorno dalla Sicilia, ha sottolineato come per lei sia stato «motivo di grande orgoglio trovarsi a Tarquinia in occasione di ArgenPic, anche per testimoniare l’impegno mio e di tutta la Fondazione Fausto Pirandello – di cui sono presidente – nella corsa a “Capitale italiana della Cultura 2025” della città di Agrigento». La Signora Carlino ha anche sottolineato che il Premio Nobel «Luigi Pirandello frequentò e amò la Tuscia, a partire dai suoi ripetuti soggiorni a Soriano nel Cimino. Mio marito Pierluigi ha proseguito nell’amore per questa terra, stabilendosi qui durante tutte le estati della sua vita, a partire dal 1980; scegliendo Tarquinia (di cui era Cittadino Onorario – ndr) come sua dimora, e da lì promuovendo iniziative in ricordo del nonno Luigi e del padre Fausto (pittore rappresentante della “Scuola romana” – ndr). Sempre con l’idea di un mecenate, per promuovere occasioni di cultura».

Tre i momenti emozionanti e pieni di commozione del pomeriggio culturale che si è svolto nel cuore del Centro Storico di Tarquinia e concluso, tra l’altro, con un flashback su Vincenzo Cardarelli e il dimenticato Premio Letterario a lui dedicato.

Particolare attenzione è stata riservata alla consegna del Premio Speciale della Giuria Scrivere Donna intitolato a “Daniela Marrozzi”, socio fondatore dell’Ass. Borgo dell’Argento ed ex assessore del Comune di Tarquinia, prematuramente scomparsa, (presenti i familiari Silvana Passamonti, Loris Fioramanti e Martina Amato). A ricevere il prestigioso riconoscimento la scrittrice Giovanna Dolce con il racconto “Mia madre ed io” giunta appositamente a Tarquinia da Venosa in provincia di Potenza (Basilicata). Ma ad arrivare da lontano (Sarmede, la Città delle Fiabe, in Provincia di Treviso – Veneto) sulle sponde del tirreno centrale anche Alberto Mazzega, vincitore della Sezione Narrativa – Libri Inediti con il suo “Affabulatore. Il potere alle parole”.

A consegnare emozioni alla platea anche il Premio ArgenPic alla Carriera attribuito a Nino Scardina per i suoi 86 anni ed i 70 anni ininterrotti di Teatro festeggiati nell’aprile scorso (oltre 600 gli spettacoli in cui ha lavorato anche insieme a Salvo Randone e Giorgio Albertazzi) per un palcoscenico sempre aperto nel nome della cultura e di una passione che non allenta mai la presa tra rappresentazioni e insegnamento (Accademia Clan dei 100 e il recente Teatro in un Garage). Presenti in sala alcuni suoi allievi illustri tra i quali il Dott. Giuseppe Bomboi). Scardina, molto conosciuto anche come doppiatore (ha prestato la sua voce, tra i tanti, anche a Danny De Vito e nel mondo dei cartoons a Bugs Bunny e a Mister X in L’Uomo Tigre) ha interpretato ruoli cinematografici in film diretti da Bruno Corbucci, Mario Amendola, Daniele Ciprì e recentemente di nuovo in TV nel Pinocchio di Matteo Garrone nella veste dell’Omino di Burro.

Situazione particolarmente intensa per ArgenPic alla Memoria con il Ricordo di Giovanni Merenda (1942-2018) giornalista, scrittore, fotografo, pittore e regista teatrale di Messina. Hanno ritirato il riconoscimento la moglie Mariella Giunta e il figlio Aurelio Merenda. Vibrante la commozione del Responsabile/Editor, Paola Cimmino (Gamy Moore), della Rivista Culturale LetterMagazine di Roma con cui Meranda ha collaborato per anni: «Artista poliedrico diviso tra pittura, scultura, fotografia, scrittura letteraria e teatrale, ha pubblicato due romanzi per Sellerio e altri con varie case editrici, cinque dei quali incentrati sulle indagini del commissario Luigi Martino. Amante del giallo e del noir, ma appassionato anche di Storia e ricostruzione storica, – sottolinea Paola Cimmino – restano di lui alcuni preziosi inediti, oltre a una fitta produzione di articoli presenti su varie testate, cartacee e online. Una scrittura, la sua, in grado di affascinare e attirare il grande pubblico per la sua vivacità e freschezza, le trame articolate e accurate, la capacità descrittiva ed evocativa. Un mix che fa di lui un autore da scoprire o riscoprire».

Di seguito i nomi di tutti i vincitori delle sezioni a concorso in ArgenPic e dei premi speciali, le segnalazioni di merito ed i riconoscimenti. I particolari integrali dell’iniziativa sono stati pubblicati sull’Antologia, corredata anche da foto e disegni, interamente dedicata al Premio Culturale ArgenPic 2021 IV Edizione edita da Prospettiva Editrice di Civitavecchia (Roma). Il libro di 135 pagine COD: 9791259610300 è acquistabile in tutti i siti internet di vendita (tra cui Amazon, IBS), direttamente dal sito della casa editrice www.prospettivaeditrice.it ed è ordinabile in tutte le librerie italiane. La pubblicazione del volume è stata possibile grazie alla collaborazione dell’Editore Francesca Patti con il contributo esterno, nella redazione dei testi, di Giulio e Pietro Carra, Paola Cimmino, Silvana Passamonti, Annamaria Pirozzi, Gina Scanzani, Gianfranco Tartaglia.

ARGENPIC IV EDIZIONE 2021 – TUTTI I VINCITORI, I PREMI SPECIALI, LE MENZIONI DI MERITO, I RICONOSCIMENTI – LE GIURIE E PHOTO GALLERY EVENTO SU https://www.facebook.com/festapeperoncino.

SEZIONE GIORNALISMO

  • 1° ex aequo:

Daniele Bartocci con “Caseifici d’Italia: un patrimonio prezioso da scoprire”

  • 1° ex aequo:

Alessandra Bernocco con “Brevi interviste con uomini schifosi”

  • 1° ex aequo:

Flavia Chiarolanza con “Una riflessione sulla Giornata della Memoria”

SEZIONE NARRATIVA – LIBRI INEDITI

  • 1° Classificato:

Alberto Mazzega con “Affabulatore. Il potere alle parole”

  • Menzione di merito (ex aequo):

Raffaele Abbate, con “La Saga di Alastor – Il Demone della Vendetta”

  • Menzione di merito (ex aequo):

Veruska Vertuani con “Non Badare a Spese”

SEZIONE RACCONTI

  • 1° Classificato:  Giuseppe Mandia con “L’Hotel dei Giorni Buoni”
  • Segnalazione speciale:  Renato Manzoni con “Plushophilia”
  • Segnalazione speciale:  Alessandra Giacomini con “Grigio a pois”

SEZIONE POESIA

  • 1° Classificato:

Antonella Calvani con “Oltre il desiderio”

  • Segnalazione speciale:

Andrés Norberto Baodoino con Quédate en mi ser (Rimani nel mio essere)

  • Segnalazione speciale:

Marina Bruni con “Raccoglimento”

SEZIONE VIGNETTE

1° ex aequo:  Antonio Balzano con “Wall E”

1° ex aequo:  Chiara Nisci con “Gemellaggio”

1° ex aequo:  Chiara Rossi con “Girl Power”

  • Segnalazione della Giuria:  Kutoshi Kimino con “Assurde pretese”
  • Segnalazione della Giuria:  Lamberto Tomassini con Cave boy

I RICONOSCIMENTI ARGENPIC

  • Premio Speciale della Giuria ArgenPic Scrivere Donna “Daniela Marrozzi”:

Giovanna Dolce con il racconto “Mia madre ed io”

  • Premio Oltrepensiero – Borgo dell’Argento:

Mirta del Valle Oliva (Acuarella) con la poesia Te pierdo (Ti perdo).

  • ArgenPic alla Memoria:

Ricordo di Giovanni Merenda (1942-2018)

  • Premio ArgenPic alla Carriera:

Nino Scardina 2022 –  I suoi 86 anni e i 70 anni di Teatro

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com