Tarquinia, nuova ordinanza del sindaco Giulivi: accesso regolamentato alla spiaggia di San Giorgio

26 Maggio 2020
Condividi
  •  
  • 2
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Disposta l’interdizione al transito e l’accesso agli autoveicoli e motoveicoli alla spiaggia-mare del varco tra la pineta e la riserva delle Saline a partire dal 29 maggio e fino a nuove disposizioni.

Il primo cittadino prevede che i consorzi dei proprietari di tutti i terreni dei comprensori, edificabili e non “provvedano alla chiusura di tutti i varchi e passaggi che consentono direttamente o indirettamente il transito”.

TARQUINIA – Non si arrestano le misure per il contenimento dei contagi da Covid 19. Nonostante l’allentamento delle misure, restano ancora necessari provvedimenti cautelativi.

Il sindaco di Tarquinia Alessandro Giulivi ha firmato infatti ieri una nuova ordinanza per la regolamentazione dei flussi e il controllo per l’accesso alle spiagge in località San Giorgio. L’ordinanza prevede l’interdizione al transito e l’accesso agli autoveicoli e motoveicoli alla spiaggia-mare del varco tra la pineta San Giorgio e la Riserva statale delle Saline a partire dal 29 maggio e fino a nuove disposizioni.

Pertanto risulta interdetto l’accesso degli autoveicoli e motoveicoli alla spiaggia e al mare antistante la pineta di San Giorgio, sulla parte confinante la Riserva Statale delle Saline di Tarquinia (lungo la sponda sinistra del fosso Circondario); e a tal fine il Comune di Tarquinia ordina che i consorzi dei proprietari di tutti i terreni dei comprensori, edificabili e non, situati in località San Giorgio, “provvedano alla chiusura di tutti i varchi e passaggi che consentono direttamente o indirettamente il transito degli autoveicoli e  motoveicoli per l’accesso alla spiaggia e al mare, tra la riserva statale delle Saline e l’area boscata della pineta San Giorgio”.

La chiusura, secondo quanto disposto nell’ordinanza, “deve avvenire in corrispondenza dei perimetri dei comprensori edificabili e non, mediante recinzione (paletti e rete) e/o elementi di sbarramento (sbarre, staccionate o simili) tali da impedire l’attraversamento degli autoveicoli e motoveicoli delle aree che consentono l’accesso al mare, fatte salve le modalità di accesso dei proprietari ai propri fondi”. Nell’ordinanza si prevede anche che l’accesso pedonale sia possibile lungo la viabilità di previsione pubblica (comunemente conosciuta come “viale Etruria”) e in attraversamento dei terreni di uso collettivo, confinanti con la riserva statale delle Saline, fino all’accesso al mare in corrispondenza della pineta di San Giorgio.

ORDINANZA

Civonline

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa






Condividi
  •  
  • 2
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo