CIVITAVECCHIA – Sarà presentato venerdì 20 gennaio, alle 17:30 presso la sala “Gurrado” della Fondazione Cariciv, il romanzo “Sinfonia senza nome” di Giuseppe Baccarelli, nelle librerie da qualche settimana.

Si tratta di un thriller, con aspetti spy-action, che prende le mosse da Fortezza, un piccolo borgo in cui una statuetta della Madonna che piange lacrime di sangue sta attirando tanta gente e l’attenzione dei media nazionali. Il riferimento ai fatti accaduti a Pantano nel 1995 è evidente, ma, come è detto nelle avvertenze, quegli eventi vengono traslati ai tempi attuali e svincolati dalla cronaca, per essere adattati alle esigenze narrative. Anche Londra e Parigi ospitano avvenimenti e personaggi che incideranno fortemente sull’evoluzione della storia.

A Fortezza, in una giornata di tarda primavera, si incontrano l’enigmatico Giovanni Carli e la commissaria Tosca Rambaldi. Tra i due s’instaura un rapporto sentimentale, reso complicato da un passato tormentato, ma soprattutto un sodalizio, che, tra verità indecifrabili, regolamenti di conti, ambiguità, errori, personaggi misteriosi e tanti colpi di scena, li porterà al centro di un vasto complotto che combina armi, denaro e potere. Gli effetti coinvolgeranno vari mondi, per lo più infidi e opachi.

“Sinfonia senza nome” (Robin Edizioni, euro 16) è costruito con un ritmo veloce e con un ampio ricorso ai dialoghi, che portano il lettore alla comprensione dei personaggi e mettono in luce le sfumature dell’animo umano, dove nessuno è senza colpe o errori, ma può avere comunque la propria occasione di riscatto. Lo sviluppo dei fatti  in un continuo avanti e indietro nel tempo conduce pian piano alla ricostruzione e riflessione su quanto e perché sia accaduto, cosicché la storia si rivela come un grande puzzle che prende forma partendo dai suoi piccoli tasselli e solo alla fine si ha la visione d’insieme.

Giornalista, Giuseppe Baccarelli ha vissuto l’intera vita professionale nel Messaggero. Collaboratore da Spoleto dall’ottobre del 1972, è stato poi corrispondente dall’importante centro umbro. Come caposervizio, è stato a lungo responsabile delle redazione di Civitavecchia, lavorando per un periodo anche presso la redazione romana. Ha collaborato con riviste sportive specializzate e curato diverse pubblicazioni. Lasciato il Messaggero, dopo alcuni mesi di riposo, ha diretto il sito di informazione e cultura BiGnotizie.it.

La presentazione di venerdì è organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia e dall’associazione Book Faces. Dialogheranno con l’autore il sociologo Patrizio Paolinelli e Gino Saladini, scrittore e criminologo. Come consueto, saranno anche proposti alcuni brani del romanzo e la lettura sarà delle insegnanti e attrici Carla Celani e Elena Sternini.

Appuntamento dunque venerdì 20 gennaio, ore 17:30, sala “Gurrado” della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, via Risorgimento. L’ingresso è libero.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com