Sergio Presutti stroncato da un infarto

24 Maggio 2019
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

La morte del 64enne è avvenuta questo pomeriggio, poco dopo le 17, al carcere di Borgata Aurelia

CIVITAVECCHIA – Un malore improvviso. Un infarto. È morto così nel pomeriggio di oggi, poco dopo le 17, Sergio Presutti. Il portuale, ex presidente della squadra di calcio Cpc2005, si è sentito male al carcere di Borgata Aurelia, dove si trovava detenuto da fine febbraio, quando  venne arrestato dalla Polizia con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Presutti era molto conosciuto in città per i suoi trascorsi in ambito sportivo e per il lavoro in ambito portuale.

La notizia della sua morte ha fatto il giro della città in pochissimo tempo, appresa con dolore soprattutto all’interno della Compagnia portuale. Nonostante tutto lasci supporre una morte naturale, l’avvocato Daniele Barbieri, che ha assistito Presutti nel corso delle ultime vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto, presenterà domani una richiesta in Procura per poter far svolgere un esame autoptico per chiarire le esatte cause del decesso del 64enne. Nonostante i soccorsi tempestivi non c’è stato nulla da fare; una volta sul posto il personale dell’ambulanza non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Fonte Civonline



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE

  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  •  
    12
    Shares
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento