Santa Marinella, Tidei: “Zona Rossa solo nella testa dei titolisti”

29 Novembre 2020
Condividi
  • 2
    Shares

Tidei smentisce istituzione zone rosse: solo titoli acchiappa click.

Vedo con estremo dispiacere che c’è chi ancora ha voglia di scherzare su temi talmente seri che coinvolgono la salute e la perdita di vite umane che davvero non mi capacito di come si possa essere così irresponsabili.
Si tenta forse di travisare le mie parole, con titoloni ad effetto che non hanno alcun riscontro nella realtà dei fatti.

Io non ho mai detto di essere pronto a chiudere la città, ma solo di essere preoccupato per l’aumentare dei casi di positività arrivati quasi a quota 100 e pertanto di essere obbligato com’è anche nei miei doveri di sindaco e di autorità sanitaria del comune di valutare possibili e ulteriori forme di contrasto del diffondersi del virus.

Credo che disporre più controlli del territorio sul rispetto delle norme, sia solo un’iniziativa dovuta a tutele della salute. Chi non lo capisce è perché forse non vuol capirlo e comunque stiamo monitorando l’evolversi della situazione e nel caso si rendesse necessario potremo adottare ulteriori nuove disposizioni.
Per ora non è stata istituita nessuna zona rossa ma è solo in vigore un’ordinanza che vieta assembramenti nelle piazze del centro storico di Santa Marinella, in particolare nella zona di Caccia e Riserva, dove sono soliti incontrarsi e raggrupparsi alcuni giovani.

Per il resto chiedo solo di attenersi a quanto disposto dall’ultimo DPCM, indossare la mascherina non affollare negozi bar e ristoranti nelle ore di apertura al pubblico”.

Il Sindaco
Avv. Pietro Tidei

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo






Condividi
  • 2
    Shares

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo