Santa Marinella, acquisiti finalmente molti terreni dalla Regione Lazio e dall’Arsial

2 Giugno 2022

Si è definitivamente concluso l’iter avviato già da tempo con la Regione Lazio e l’Amministrazione del sindaco Pietro Tidei a che ha portato alla cessione gratuita in comodato d’uso per il momento e poi in proprietà di ampi appezzamenti di terreni ricadenti perlopiù nel territorio di Santa Severa che d’ora in poi potranno essere gestiti e utilizzati in maniera autonoma dal comune di Santa Marinella.

Sono stati già indicati gli usi di tali lotti che permetteranno di promuovere una pianificazione dei servizi   sul territorio con la creazione di aree di sosta nei punti maggiormente frequentati soprattutto durante il periodo estivo. “Un nuovo importante risultato che è stato raggiunto dalla nostra amministrazione grazie a un costante impegno ed un proficuo rapporto di collaborazione con la Regione.

Abbiamo finalmente a disposizione i terreni in località La Toscana, e quelli adiacenti a via Cartagine dove potranno essere realizzati dei nuovi parcheggi in vista della stagione estiva.

È stata ceduta in comodato d’suo al nostro Comune anche l’area di Santa Severa dove sorge la POLISPORTIVA che si affaccia sul lungomare Pyrgi, a tale proposito mi corre l’obbligo di informare che da verifiche compiute è stata riscontrata la presenza di strutture abusive che pertanto saranno purtroppo oggetto di denunce all’autorità competenti. Per quanto attiene invece ai terreni in località Grottini è mia intenzione trasformare questa splendida zona in un grande parco.

Infine sempre nell’ottica di acquisizione al nostro patrimonio di nuovi terreni è in via di definizione ,  è ormai veramente  solo questione di giorni anche la cessione dei terreni ex Arsial di Santa Marinella siti nei pressi di via delle Colonie un parte dei quali potranno essere ceduti a nostra volta al Ministero che, come anticipato di recente potrà costruirvi  una  grande caserma in grado di ospitare il sia il comando dei Carabinieri di Santa Marinella e sia dei  carabinieri forestali ,avremo in tal modo risolto quella che si poteva trasformare in un’altra situazione di emergenza per la città poiché i locali che attualmente   sono sede della caserma dei carabinieri  dovranno essere liberati a causa di un sfratto in corso”.

Avv. Pietro Tidei

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com