Rischio voragini, il Pd sollecita l’intervento del Comune

27 Gennaio 2020
Condividi

Mentre la Giunta Tedesco litiga sulla spartizione delle poltrone, la nostra città affonda tra i problemi che non vengono affrontati. Tra i tanti sono ormai diventate sin troppo evidenti le buche ed il manto stradale dissestato. Non è soltanto una questione di decoro urbano, a preoccupare maggiormente è il rischio che corrono i cittadini che possono farsi male o che, nella migliore delle ipotesi, si trovano a dover spendere soldi per riparare mezzi di trasporto, per i quali è ormai diventato quasi impossibile schivare la moltitudine di voragini che si stanno formando nelle vie di Civitavecchia. Per questo motivo si è instaurata una virtuosa collaborazione tra Partito Democratico, Giovani Democratici, Ater ed Associazione “Tappami”. Volontariato ed impegno civico, aiutati dall’istituzione, nel fine settimana trascorso hanno messo una vera e propria “toppa” alla latitanza del Comune, coprendo le buche più pericolose di Via Don Milani per far si che, quantomeno, si evitino incidenti pericolosi per l’incolumità dei cittadini. Stesso dicasi per Via della Polveriera, la strada che vede molti studenti arrivare al Liceo Classico Guglielmotti con i motorini, dove abbiamo solo potuto coprire le buche più pericolose, fermo restando la permanenza di una situazione inaccettabile, in cui al dissesto del manto stradale si unisce la mancanza di illuminazione. Seppur pronti a continuare nella nostra opera, speriamo che presto a Palazzo del Pincio smettano di pensare ai CDA e si concentrino sulla città che dovrebbero governare.

Partito Democratico Civitavecchia

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo





Condividi

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo