continua… 

Quanti racconti, quante versioni, quanta manipolazione e propaganda stiamo subendo su temi fondamentali per la vita come la salute, l’economia e la pace nonostante l’evidenza dimostri il contrario. Eppure la maggior parte delle persone crede a queste balle e scambia per reale l’illusione. Per fare un esempio di come la realtà sia costruita dal cervello e dal condizionamento culturale, politico e sociale basta pensare che il nostro pianeta conta 7,8 miliardi di abitanti e attualmente esistono ben 30.547 religioni, dottrine, scuole filosofiche, credenze, sette e culti tribali così distribuiti: 1) Cristiana: 2.400.000.000 fedeli, divisa in 5 correnti: Cattolica 1.300.000.000; Protestante 550.000.000; Ortodossa 225.000.000; Anglicana 73.000.000; Orientali (Nestoriane e Neofista ecc.) 72.000.000. Esistono inoltre altre 56 Chiese e 175 Istituzioni cristiane varie. 2) Maomettana (Islam): 1.500.000.000 fedeli, divisa in 3 correnti principali: Sunniti, Sciiti, Kharigiti oltre a 65 movimenti e 145 sette varie. 3) Ebrea: 15.000.000 fedeli, divisa in 3 grandi correnti e 12 tribù religiose. 4) Induista: 1.000.000.000 di seguaci, divisa in 2 grandi correnti: Visnuismo con 580 milioni, Sivaismo con 220 milioni, e altre 1256 sette con 200 milioni. 5) Buddhista: 576.000.000 di seguaci, divisa in 3 grandi Dottrine Filosofiche, con all’interno 1680 sette varie. 6) Taoista: 400.000.000 di seguaci divisa in 3 grandi correnti e sette varie.7) Confuciana: 237.000.000 di seguaci divisa in 8 correnti, 840 Scuole di pensiero politico-religioso. 8) Scintoista: 100.000.000 di seguaci (soprattutto in Giappone). 9) Culti tribali e animistici: 405.000.000 di seguaci con 26.397 cerimoniali indigeni diversi. 10) Atei con nessuna credenza: 1.070.000.000. Alla luce di questo smisurato oceano di credenze religiose per lo più tra loro in contraddizione e incompatibili, dovremmo tutti chiederci con umiltà se davvero abbiamo capito qualcosa della realtà oppure ci costruiamo sistemi interpretativi, più o meno razionali, per illuderci di sapere qualcosa e tirare a campare. Di certo dovremmo tutti diffidare di chi ci vende verità o percorsi salvifici e imparare, essendo adulti e per quanto possibile, a esplorare e conoscere il mondo in prima persona, sapendo che possiamo solo farci un’idea soggettiva di ciò che siamo e ci accade e provare ad essere felici in questo meraviglioso viaggio che è la vita, in questo incredibile mistero dell’universo di cui facciamo parte.

Fine

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com