Civitavecchia, Confcommercio al Comune: «Stop alle strisce blu e sospensione Tari e Tosap»

5 Dicembre 2020
Condividi
  • 2
    Shares

Associazione contraria anche al divieto di sosta dal 9 al 15 su corso Marconi per rifacimento asfalto.

 

«Stop alle strisce blu e sospensione Tari, Tarsu (che è stata sostituita dalla Tari stessa, ndr) e Tosap». La proposta arriva dalla Confcommercio di Civitavecchia con il suo direttivo che cahiede al Comune un contributo concreto a favore della categoria così colpita. Oltre allo stop ai pagamenti c’è la proposta, depositata il 2 dicembre sul tavolo del Sindaco e degli assessori di riferimento, che «mira – spiegano dall’associazione – ad una sensibilizzazione e coinvolgimento del Pincio in questo difficile momento per le attività locali».

Il tutto nell’ambito della campagna promozionale di Confcommercio per gli acquisti “#comprosottocasa perché mi sento a Casa”, tra sponsorizzazioni di aziende locali e richieste mirate a preservare i piccoli negozianti, già provati da crisi economica e dalla pandemia, da un ulteriore aggravio della situazione. La richiesta è semplice; un’esenzione del pagamento del ticket per il pagamento delle strisce blu dalle 16 alle 20 dal 3 dicembre fino al 6 gennaio per le aree ricadenti all’interno del perimetro del centro storico. Nello specifico si parla di via Santa Fermina, corso Marconi, via Roma, via San Gallo e Trincea Ferroviaria.

Intanto, dopo gli appelli di questi giorni, l’amministrazione ha deciso di sospendere il parcheggio su entrambi i lati di corso Marconi per rifacimento asfalto dal 9 al 15 dicembre, la Confcommercio ovviamente si dice contraria.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo






Condividi
  • 2
    Shares

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo