Nessuna rete allo stadio Fattori per la prima edizione del derby tra Compagnia Portuale e Civitavecchia. Nella nona giornata del girone A di Eccellenza finisce 0-0 tra la squadra di Castagnari e quella di Staffa. Il primo tempo è decisamente di marca portuale, con la squadra di casa, almeno secondo il calendario, che colpisce due pali, con Caforio al 19° e con Elisei al 35°. I rossi interpretano meglio la gara rispetto ai nerazzurri, che nonostante l’alto tasso tecnico a disposizione non riescono a farsi mai pericolosi. Discorso diverso nella ripresa, con il Civitavecchia che fa qualcosa in più rispetto a Bevilacqua e compagni, che sono anche gravati di tante ammonizioni. E’ Luciani il faro della squadra di Staffa. Al 24° l’ex Lazio calcia bene su punizione ma trova la grande risposta di Superchi, al 26° crossa bene in area ma il tap-in non arriva. Al 32° il Civitavecchia ha la ghiotta occasione per andare in vantaggio con Laurato, ma Poggi fa un prodigioso salvataggio sulla linea di porta. Al 42° un cross sbagliato di Marino per poco non finisce all’incrocio dei pali. Nel recupero, ancora su punizione, Luciani manca di poco la rete, con la sfera che finisce fuori di poco. Davvero concitato il finale di gara, con entrambe le squadre che restano in 10 per i rossi comminati a Poggi e Filangeri. A fine partita il presidente della Cpc Presutti ha fortemente contestato la direzione dell’arbitro Baratta. “E’ stato fantastico vivere questa gara – dichiara il presidente della Cpc Sergio Presutti – la attendevamo da 11 anni e giocarla oggi è stato di un’emozione unica. Un ringraziamento va al pubblico e alla città intera che ha risposto in massa, facendo nello spettacolo da comprimari ai giocatori in campo: grazie.  L’unico neo è l’operato della terna che ha rischiato di rovinare la gara e in special modo nei minuti finali, uno spettacolo fino ad allora impeccabile rovinato. Dispiace perchè le espulsioni di mezza panchina le ritengo incredibili e sono sotto gli occhi di tutti, con un a direzione che ha del paradossale anche in alcune decisioni.” Mister Castagnari parla più della gara: ”Primo tempo perfetto da parte nostra che potevamo anche concluderlo avanti, con tanta determinazione e occasioni sotto porta. Poi nella ripresa con l’innesto di Merino hanno avuto più possesso palla nella zona nevralgica del campo, con due buone occasioni anche per loro. Direi che il pareggio è il risultato più  giusto, già da martedi riprenderemo a lavorare condividendo il campo e gli spogliatoi giocandoci  le nostre partite, con dei risultati che alla fine potrebbero in entrambi i casi perpetrare le cause che ci siamo prefissati. Domenica c’è il Vescovio e viste cosa è successo oggi sarà complicato, una formazione e non solo da inventare”. Nessuna dichiarazione, invece, dal Civitavecchia calcio, che continua con il suo silenzio stampa anche dopo il pareggio nel derby.

COMPAGNIA PORTUALE: Superchi, Vincenzi (27° st Puca), Poggi, Bevilacqua, Parla, Boriello, Franceschi, Caforio, Elisei (36° st Loiseaux), Ruggiero, Sacripanti (32° st Giambi). A disp. Chessa, Cherchi, Vitelli, Gallinari. All. Castagnari.

CIVITAVECCHIA: Somma, Gravina (23° st Martorelli), Gallo, Marino, Iacomelli (11° st Cerroni), Bricchetti, Luciani, Filangeri, Vegnaduzzo, Alfonsi (1° st Merino), Laurato. A disp. Paniccia, Oliviero, Rinaldi, Schiavon. All. Staffa.

Arbitro: Baratta di Rossano. Guardalinee: Minafra di Roma 2 e Arena di Roma 1.

Ammoniti: Superchi (Cpc), Bevilacqua (Cpc), Franceschi (Cpc), Caforio (Cpc), Ruggiero (Cpc), Marino (Civ), Filangeri (Civ).

Espulsi: 43° st Poggi (Cpc), 47° st Filangeri (Civ), 47° st Sacripanti (Cpc, dalla panchina dopo essere stato sostituito), all. Castagnari (Cpc).

Spettatori: 700.

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com