Terzo aggiornamento da parte della Guardia Costiera Italiana

9 ottobre 2018


Sotto il coordinamento delle autorità francesi e in ottemperanza al piano internazionale d’intervento antiquinamento RAMOGEPOL, continuano a largo della Corsica, per contodel Ministero dell’Ambiente, le attività di monitoraggio dei mezzi aerei e navali della Guardia Costiera italiana e le attività di contenimento e bonifica dell’inquinamento svolta dai mezzi Castalia.
Le attuali condizioni di vento e corrente lasciano presumere che la macchia di idrocarburi non dirigerà nelle prossime ore verso le acque territoriali italiane.

La Centrale Operativa della Guardia Costiera italiana è in costante contatto con le autorità francesi e, in tale ottica di sinergia e collaborazione, è stato disposto l’invio di due ufficiali delle Direzioni Marittime di Genova e di Livorno, i comandi regionali prossimi all’area interessata dall’inquinamento, presso il Centro di coordinamento francese a Tolone.

Roma 09 ottobre 2018

Di seguito il link dal quale poter scaricare un contributo di immagini:

:

https://we.tl/t-wE6vBDiDCW

Commenti

commenti