Rugby, il pre gara del Crc

11 Gennaio 2019
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo una lunga pausa per le festività natalizie torna in campo il Crc nella decima giornata della serie B di rugby. Avversario dei biancorossi allenati dai tecnici Giampiero Granatelli e Mauro Tronca il Reno Rugby Bologna, rivale sulla carta più che abbordabile per i civitavecchiesi che al “Moretti della Marta” hanno la chance ghiotta di cominciare l’anno portando a casa il bottino pieno. “Ora il nostro obiettivo è cominciare a riprendere la nostra striscia positiva centrando l’obiettivo di 5 punti a gara mentre ci sono squadre che giocano o per salvarsi o per evitare che tu riesca a fare questo – afferma coach Granatelli -. Posso assicurare che è molto più facile fare questa ultima cosa, l’ultima trasferta con l’Amatori Parma insegna. Ora abbiamo due problemi: chi cerca di prendere il largo e chi ci insegue”. Il tecnico va anche più nello specifico: “Il Livorno cerca di riprenderci e speriamo batta domenica il Florentia a Firenze e che il Romagna faccia prima o poi un passo falso. La settimana seguente quando noi andremo a Rieti, trasferta tutt’altro che facile ci sarà uno scontro al vertice fra Romagna e Florentia. Insomma un gennaio niente male”. Previsto il rientro di qualche pedina, ma Granatelli parla anche dei baby e dei supporters: “I giovanissimi che di tanto in tanto porto con la prima squadra sono utilizzati ancora poco. Li lasciamo a disposizione dell’under 18 il più possibile affinché possano maturare con calma ma ad ogni occasione utile li porto con me. I tifosi sono fantastici, quando la tribuna è gremita è bellissimo. Sapere di stare in panchina con una grosso club come il nostro è davvero gratificante”. Si gioca domenica alle 14,30. Arbitra Maria Giovanna Pacifico di Benevento.


Lo staff della comunicazione
 

CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLÆ asd



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •