consiglio comunale

Cozzolino: “Riccetti folgorata sulla via di Damasco e all’opposizione da un anno”

18 ottobre 2017

“Nel giugno del 2014 Alessandra Riccetti è stata eletta tra le fila del Movimento 5 Stelle. Le regole etiche del Movimento impongono che nel caso in cui non si condivida più l’operato del proprio gruppo, si debbano dare le dimissioni e lasciare posto ad altri.
Da qui è iniziata la triste storia di Alessandra Riccetti, folgorata sulla via di Damasco ed ufficialmente all’opposizione da circa 1 anno, in cui non ci ha fatto mancare tristi sceneggiate e squallidi tentativi di ostruzionismo che non vale la pena stare a ricordare.
Come ho detto in consiglio comunale, in maniera sarcastica ma non troppo, anche le giornate che non iniziano nel migliore dei modi possono riservare notizie positive. Le dimissioni di Alessandra Riccetti da presidente del consiglio sono da annoverare fra queste.
Non voglio nemmeno perdere tempo nel commentare ulteriormente il suo operato: Civitavecchia ha votato il Movimento 5 Stelle e giudicherà il nostro lavoro a giugno 2019, quando si tornerà ad elezioni.
Ora lo show delle opposizioni continuerà, visto che avremo difficoltà nel nominare un nuovo presidente del consiglio a breve, essendo un nostro consigliere all’estero per circa un mese. Ma voglio rassicurare la città: non c’è nessuna crisi di maggioranza e chi voleva cercare una nuova casa politica, ha già cominciato a farlo da tempo.
Andiamo avanti convinti con il nostro operato e quando il consiglio comunale avrà un presidente che garantirà lo svolgimento delle sedute, invece che un presidente che si impegnava nel fare uno sterile ed indegno ostruzionismo, riusciremo a procedere ancora più spediti nell’approvare i provvedimenti necessari per migliorare la vita dei cittadini di Civitavecchia.
PS: nella foto i banchi vuoti dell’opposizione (Riccetti compresa) che per l’ennesima volta fa saltare il numero legale e impedisce l’approvazione del regolamento dehors, nonostante questo fosse chiesto a gran voce dai commercianti e fosse stato condiviso con la stessa opposizione. Se voi questa la chiamate responsabilità istituzionale…”.

Così in una nota su facebook Antonio Cozzolino, Sindaco di Civitavecchia

 

Commenti

commenti