riccetti

Riccetti: «Ora basta, lascio i 5 Stelle»

11 Gennaio 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In conferenza stampa la comunicazione e le motivazioni dell’esponente politico che resta Presidente del Consiglio.
Clamoroso annuncio del presidente del consiglio comunale Riccetti che, in conferenza stampa ha annunciato le proprie dimissioni dal Movimento 5 Stelle. «Il Movimento 5 Stelle non mi rispecchia più; venute a mancare trasparenza e  compartecipazione con i cittadini». Decisivi i casi del CARA, degli insulti sessisti ed al negato accesso agli atti Hcs. Alessandra Riccetti rimane comunque presidente del Consiglio Comunale e consigliere.
Possibile l’entrata in un gruppo misto ma: «Ogni decisione è rimandata in quanto strettamente personale » – dichiara Riccetti.
«Ho aderito al Movimento 5 Stelle perché in Italia c’era necessità di avere una politica nuova, fatta con la gente per la gente basata su principi e valori, in grado di ridare dignità e rispetto alla comunità che ci chiede di essere rappresentata. Infatti, ho
sempre sostenuto che il rapporto con il territorio è un elemento fondamentale ed imprescindibile per il progresso della comunità. Purtroppo quello che vedo ora è un progetto politico snaturato e tradito. La scelta che ho preso è stata molto ponderata, ma gli episodi accaduti nell’ultimo anno reso la mia decisione definitiva». In definitiva la questione del CARA, il processo sommario e le aggressioni verbali e sessiste nei confronti di una collega consigliera, richieste di chiarimenti sulle procedure sul forno disattese e l’azione di dossieraggio nei sui confronti, di cui ancora non si sa nulla, hanno contribuito
a questa decisione».

 


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo