calcio scuola vetralla

Calcio. All’IC “A. Scriattoli” di Vetralla il IV Trofeo “Memorial Alcide Lozzi”

29 maggio 2017

L’IC “A. Scriattoli” di Vetralla si aggiudica il IV Trofeo “Memorial Alcide Lozzi”. Organizzata inn collaborazione con il Comitato Provinciale FIGC di Viterbo ed il Panathlon Club di Viterbo la manifestazione ha coinvolto tutte le istituzioni scolastiche che ne hanno fatto richiesta aderendo all’accordo di rete per gli Istituti di I grado, di cui è “capofila” l’IC “L. Fantappiè” di Viterbo.

L’evento rientra nella programmazione del Progetto “Scuola-Movimento-Sport-Salute”, patrocinato dal CONI Lazio, dall’Amministrazione provinciale, dalla ASL, dall’Ordine dei Medici, dalla UIL Scuola, e dal Panathlon Club di Viterbo e sostenuto dall’USR Lazio – Uff. X Viterbo.

A disputarsi l’ambito trofeo sono stati nella mattinata di oggi oltre alla rappresentativa dell’Istituto vetrallese, allenata dal prof. Roberto Nazzaro, l’IC “Caduti di Nassiriya” di Vasanello della professoressa Maria Luisa Arcarese e l’Ic “Pio Fedi” di Grotte Santo Stefano del professor Orlando Serafini.

Questi risultati degli incontri disputatisi presso il campo “San Paolo” di Vetralla, messo a disposizione dall’ASD Foglianese:

Vetralla – Vasanello 8/2

Grotte S. Stefano – Vasanello 10/0

Vetralla – Grotte S. Stefano 2/0

A coordinare la manifestazione per l’Ufficio scolastico provinciale la professoressa Letizia Falcioni; direttore di gara il prof. Stefano Cianchella.

Un contributo fondamentale alla buona riuscita della manifestazione è stato dato dalla presenza degli arbitri Andrea De Angelis, Matteo Tavani e Valerio Faccenda. L’assistenza medico-sanitaria è stata garantita dal dottor Giuseppe Bagnato e dall’Associaizone Misericordia di Viterbo.

Presenti alla cerimonia di premiazione la famiglia del professore Alcide Lozzi, nella fattispecie la moglie Daniela e la sorella Anna Maria, la preside dell’IC “A. Scriattoli”, Elisa Aquilani, il presidente del Panathlon di Viterbo, Domenico Palazzetti. Tutti si sono complimentati con l’organizzazione e, soprattutto, con i ragazzi che hanno partecipato dimostrando un sano spirito sportivo sulla scorta degli insegnamenti del compianto professore prematuramente scomparso.
(Fonte e Foto: Giancarlo Guerra)

 

Commenti

commenti