panoramica civitavecchia

Amici per Civitavecchia: “La Città in uno stato di abbandono”

9 settembre 2016

DA “AMICI PER CIVITAVECCHIA” RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:
“Conoscevamo Civitavecchia e venivamo spesso sia per vacanze che di passaggio, ora da qualche anno siamo quasi stabili per lavoro, però non possiamo far notare (tanti lo avranno hanno notato e lo notano giornalmente…) l’abbandono (purtroppo…) che sta vivendo questa Città in questi ultimi anni.
Tante le cose che, purtroppo, non vanno e che meriterebbero un intervento urgente e che però nessuno chi di dovere nota o non vuoi notare per non intervenire e noi le vogliamo gran parte elencare al fine di spronare chi di dovere ad intervenire quanto prima:
– strade in stato di abbandono (in particolare quella che va verso il centro commerciale La Scaglia, ma anche quella centrale e delle località limitrofe al centro);
– vasi sistemati in alcune piazze e passaggi pedonali per non far parcheggiare le auto che non sorto stati bloccati e quindi spostati dalla posizione nei quali erano stati posizionati per poter parcheggiare ugualmente a volte anche rompendoli (questa è anche inciviltà della genie…) ;
– parcheggio selvaggio sulle strisce pedonali e discese per disabili, per non parlare del parcheggio negli spazi delle fermate pullman e disabili e riservati (questo accade in particolare in Viale Matteotti e anche Viale Marconi ma non solo…);
– palme lungo la Marina e via che conduce al Pirgo ormai secche e non sostituite o con le stesse palme o con altre piante visto che le palme non resistono (…che pianto…) ;
– fontana di Piazza della Vita ormai fuori uso da troppo tempo (a parte la statua del “bacio” tolta e che doveva essere sostituita con un’altra di cosa non si sa…e dove sta…) e la fontana in Corso Centocelle che in piccolo riproduce quella della Marina. ;
– lastre pavimentazione Piazza della Vita da sostituire ormai da troppo tempo come anche il marmo delle aiuole nel Viale della Marina e posizionamento di fiori;
-la pulizia delle strade e dei contenitori sempre stracolmi di rifiuti e anche la pulizia dei contenitori dei rifiuti che ormai emanano un odore insopportabile soprattutto quelli posizionati sotto le finestre delle abitazioni e non solo;
– aiuole secche e senni erba e fiori davanti alla Cattedrale (fermata pullman di linea urbana ed extraurbana) con lampioncini rotti da tempo e lampione fuori uso anch’esso da troppo tempo.;
– pubblica illuminazione in diversi punti spenta (vedi lampioni che dalla Riva di Traiano viene verso la Citta…lampioni che conducono al Santuario della Madonnina delle Lacrime a Pantano) e punti di lampioni che mancano dall’uscita del casello Civitavecchia sud con ricongiungimento con quelli già esistenti (vecchio progetto di installazione e mai realizzato….chissà…);
– strisce pedonali, strisce per disabili, strisce per parcheggio sia libere che a pagamento ormai scolorite e da rifare;
– perdite di acqua in Viale Marconi ormai da mesi e mesi e nessuno interviene…..per non dire anche in altre zone ma queste le più evidenti….. ma non visibili (forse) per coloro che dovrebbero vedere per far intervenire…
– Corso Centocelle panchine rotte., vasi senza fiori e diventati ormai cestini per i rifiuti….
…q u a n to altro ancora ci sarebbe da “denunciare” (lo faremo successivamente…), per ora fermiamoci qui….con la speranza che chi ci Amministra legga ed inizi a mettere in cantiere queste tante problematiche portate all’attenzione e questo per il bene della Città, per la vivibilità dei suoi cittadini e anche dci tanti turisti che giornalmente sono presenti a Civitavecchia e che fanno girare anche l’economia…. non è cosa da poco (…che biglietto da visita…)
Si voglia o no questa è normale amministrazione (che non viene neanche fatta…) e da questo si vede se si è in grado o no di amministrare…..non servono progetti eccezionali (anche se servissero ….. ) a tal proposito di progetti eccezionali…..ma il parcheggio alla Stazione FS che fine ha fatto ??? E’ passata anche questa estate con caos parcheggi per le tante  (…ripetitive…spesso…) feste alla Marina  Nel realizzare la nuova autostrada Tarquinia – Grosseto, con la creazione dell’uscita “Civitavecchia Porto”, qualcuno si è dimenticato della Statua della Vergine di Medjugorie da ricollocare in un’area più consona e non lasciata di spalle a coloro che transitano nel nuovo tratto di strada e quindi non più visibile.
Sarebbe il caso, chi di dovere, di trovare una collocazione più adeguata per la statua (sono state realizzate vari spazi di rotonde uno di questi potrebbe ospitare la Statua), sempre in quella zona visto che fu messa per la vicinanza con la Parrocchia di Sant’Agostino di Pantano dove è conservata la Statua della stessa Vergine che pianse sangue a Civitavecchia ed oggi trita dì tanti fedeli.
Speriamo quanto prima di vederla collocata in una posizione più degna ed in vista di coloro che transitano ed entrano a “Civitavecchia porto”.

 

Commenti

commenti