dettagli targa alberghiero

L’ISTITUTO ALBERGHIERO DI LADISPOLI PARTECIPA ALLA X EDIZIONE DELLA “COFFEE COMPETITION” DI ANZIO E SI AGGIUDICA IL SECONDO POSTO PER LA SEZIONE PASTICCERIA

16 aprile 2018

L’Alberghiero di Ladispoli ha partecipato alla X Edizione della ‘Coffee Competition’ di Anzio. Anche quest’anno l’iniziativa è stata coordinata dal Prof. Bruno Mazzeo, Docente di Sala dell’Istituto di via Federici, che ha accompagnato i concorrenti Emanuele Podda e Sylvanus Zahie con il collega Fulvio Papagallo, la Prof.ssa Donatella Di Matteo e l’Assistente tecnico Pietro Piccarisi. Secondo posto (Sezione Pasticceria) per gli allievi dell’Alberghiero di Ladispoli. “Siamo molto soddisfatti del risultato, che dimostra l’elevata qualità della nostra offerta formativa e la competenza tecnico-professionale raggiunta dagli allievi – hanno commentato la Dirigente Scolastica, Prof.ssa Vincenza la Rosa e la Prof.ssa Valeria Mollo, Vicepreside dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli.
Il Concorso ideato nel 2009 dal Prof. Antonio Stigliano è rivolto agli allievi delle Classi Prime e Seconde degli Istituti Alberghieri ed è sponsorizzato dalla ‘CUBA CAFE’’.
Scopo della manifestazione – spiegano gli organizzatori – è quello di stimolare gli studi nel campo specifico dell’utilizzo del caffè, in tutti i settori dell’HORECA (Hotellerie-Restaurant-Café), incentivando l’affermazione professionale degli allievi, favorendo l’incontro tra alunni e docenti provenienti da diversi Istituti del Lazio e delle altre regioni selezionate, al fine di scambiare conoscenze, esperienze, metodi di lavoro e di valorizzare la creatività tramite il confronto professionale.
“Nel 2009 la CUBACAFÈ, azienda di torrefazione e distribuzione di caffè presente sul territorio di Anzio da oltre 50 anni, – ricordano i coordinatori della Gara  –  venne contattata dai Dirigenti del locale Istituto Alberghiero “Marco Gavio Apicio” per organizzare, appunto, una competizione tra i propri studenti sulla preparazione di bevande a base di caffè.
L’azienda, sensibile alla collaborazione tra il mondo del lavoro e la scuola, accettò con grande piacere la proposta, proponendosi come Sponsor Unico della manifestazione. La prima edizione ebbe carattere interno, ovvero la gara si svolse tra alunni dello stesso Istituto. Fu un bellissimo momento di confronto, nato dal desiderio di ricordare un’allieva prematuramente scomparsa alla quale la manifestazione è tuttora intitolata. Nel 2010 l’Istituto ripropose la manifestazione e si decise di allargare la partecipazione, al fine di un confronto anche con allievi di altri Istituti. A questo evento presero parte gli Alberghieri della Provincia di Roma. La competizione venne divisa in due sezioni: aula e gara vera e propria. Per quanto riguarda la gara, si decise di allargare anche agli allievi di cucina che avrebbero preparato dolci a base di caffè. Sempre nell’ottica di migliorarsi e soprattutto di diversificare il confronto, nel 2011 la gara venne aperta a tutti gli Istituti della Regione Lazio”.
Nel tempo, l’iniziativa si è ulteriormente allargata. Basti pensare che l’ultima Edizione, la IX del 2017, ha coinvolto 18 scuole provenienti da 6 regioni italiane: Lazio, Toscana, Campania, Marche, Basilicata e la new-entry Molise, con l’Istituto Bojano di Vinchiaturo (CB). “Ormai da quattro anni, infatti, – hanno aggiunto i coordinatori dell’iniziativa – in un’ottica di confronto e di crescita, il concorso ha superato i confini laziali per estendersi a livello interregionale. Aumenta la competizione e in modo direttamente proporzionale anche il livello, sempre più elevato quanto a qualità tecnica nella preparazione di cocktail e ricette”. L’Edizione 2017 è stata caratterizzata dal debutto di una terza sezione in gara, oggetto di valutazione, al pari di quelle storiche rappresentate da Bar e Pasticceria: l’Espresso. Chiamati a concorrere nella sua preparazione, per la prima volta, anche gli alunni del primo biennio.
Ancora una novità per l’anno 2018: la X Edizione della ‘Coffee Competition’ si è svolta non all’interno di un Istituto Scolastico (come è accaduto finora), ma all’Hotel ‘Lido Garda’ di Anzio. A coordinarla è stata Maria Letizia Mingiacchi, titolare dell’Azienda Cubacafè. Il Regolamento 2018, inoltre, ha previsto , l’introduzione – al fianco delle canoniche sezioni di concorso Espresso, Pasticceria e Cocktail – di una quarta categoria, Latte Art, che ha visto i concorrenti cimentarsi con tecniche di etching e free pouring per decorare creativamente i loro cappuccini.
L’organizzazione è stata affidata al Prof. Antonio Stigliano dell’IPSSEOA “Marco Gavio Apicio” di Anzio, storico ideatore della manifestazione, che è stato supportato dal Responsabile tecnico della stessa scuola, Ernesto Alfieri, e dal Prof. Franco Tacconelli dell’IIS “Domizia Lucilla” di Roma.

Commenti

commenti